Calcolo dell'ovulazione, come funziona il calendario della fertilità

Come fare il calcolo dell'ovulazione basandosi sul calendario della fertilità? Sia che siate alle ricerca di un bebè, sia che cerchiate di prevenire una gravidanza indesiderata, ecco come conoscere al meglio le fasi del ciclo femminile.

Il calcolo dell'ovulazione può essere indispensabile sia alle donne in cerca di un bambino sia alle donne che vogliono scongiurare una possibile gravidanza: ma come si può calcolare l'ovulazione? Ovviamente bisogna conoscere molto bene il nostro corpo, conoscere il ciclo mestruale, sapere se è regolare o non regolare, per poter capire in quale periodo, anche dai sintomi e dai segnali che il nostro organismo ci manda, avviene l'ovulazione.

Per fare un perfetto calcolo dell'ovulazione, esistono degli strumenti su internet che semplicemente inserendo la data dell'ultima mestruazione, cioè la data dell'ultima volta che è comparso il ciclo, e la lunghezza del ciclo stesso ci indica i prossimi giorni fertili nei quali tentare di concepire un bambino o nei quali evitare di avere rapporti non protetti, se non si ha intenzione di rimanere in dolce attesa.

Ma quando avviene l'ovulazione? Solitamente avviene intorno al quattordicesimo giorno del ciclo mestruale, in media dai 16 ai 12 giorni prima dell'inizio del nuovo flusso mestruale, quando nel nostro corpo c'è un picco di ormoni LH ed estrogeni e nel quale l'ovocita viene espulso dalle ovaie.

In questi giorni potremmo avvertire anche dei sintomi ben precisi: in questo periodo il muco cervicale diventa più abbondante e color crema, aumenta il desiderio sessuale, la temperatura basale del corpo aumenta, mentre alcune donne vedono il loro seno più morbido e provano anche un lieve dolore al basso ventre.

Calcolo dell'ovulazione

Foto | da Flickr di hinkelstone

  • shares
  • Mail