I disturbi dovuti alla carenza di magnesio nei bambini e quali alimenti assumere

Il magnesio è un minerale importante per molte funzioni fisiologiche, e una sua carenza nei bambini può dare una serie di disturbi. Vediamo quali e come porvi rimedio con l'alimentazione

Il magnesio è uno di quei minerali che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare da solo ma che si assume attraverso l'alimentazione.

Anche se il nostro fabbisogno giornaliero di questo micronutriente è, in realtà, abbastanza basso, ovvero facile da colmare, è però più comune di quanto si creda ritrovarsi " a corto", soprattutto in estate, quando molti minerali vengono persi attraverso il sudore.
Carenza-magnesio-disturbi

Una carenza di magnesio produce una serie di disturbi legati alle importanti funzioni fisiologiche in cui questa sostanza è coinvolta, e che nei bambini si traduce nei seguenti sintomi:


  • Crampi muscolari
  • Stanchezza
  • Irritabilità e sbalzi d'umore (con sintomi analoghi a quelli della sindrome ADHD)
  • Diarrea e vomito
  • Emicrania
  • Cattiva coordinazione nei movimenti
  • Deficit di memoria
  • Fiato corto
  • Glicemia elevata
  • Problemi ai denti e alle ossa
  • Ritardo nella crescita in altezza

Questi sintomi, come si vede molto diversi tra di loro, si associano ad una carenza di magnesio perché questa sostanza regola diverse funzioni fisiologiche in tutti i distretti del corpo, dal cervello ai muscoli (cuore incluso), dai nervi alle ossa, fino al sistema immunitario. Ecco perché, se un bimbo non assume abbastanza magnesio, può anche manifestare gli stessi deficit neurologici di un bambino affetto dalla sindrome da iperattività e disturbo dall'attenzione.

Prima di fare diagnosi affrettate, quindi, sarebbe sempre opportuno sottoporre i bimbi ad approfondite analisi del sangue per scoprire eventuali carenze alimentari. Come si possono prevenire i disturbi da carenza di magnesio? Non è difficile, anche se esistono degli ottimi integratori in commercio, in realtà basterebbe abituare i bambini a seguire un'alimentazione equilibrata in cui non manchino i seguenti alimenti:


  • Vegetali a foglia verde, in particolare spinaci
  • Frutta secca in guscio (mandorle e arachidi in particolare)


  • Banane (che sono anche ricche di un altro minerale importante: il potassio)
  • Datteri
  • Fichi secchi
  • Cereali integrali, soprattutto riso
  • Legumi (soprattutto lenticchie e piselli)
  • Cacao amaro (da aggiungere, ad esempio, nel latte per la colazione della mattina o da usare anche per preparare dolci)

Il fabbisogno di magnesio per i bambini varia a seconda dell'età. Ecco la tabella di riferimento:


  • Neonati fino ai 6 mesi: 30 mg/die
  • Neonati 7-12 mesi: 75 mg/die
  • Bambini 1-3 anni 80 mg/die
  • Bambini 4-8 anni 130 gm/die
  • Bambini 8-14 anni 240 mg/die

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail