Ciclo mestruale irregolare e gravidanza, come calcolare l'ovulazione

Se solitamente si crede che l'ovulazione avvenga nel quattordicesimo giorno del ciclo mestruale femminile, in caso di ciclo irregolare le cose non stanno proprio così. Ecco come fare il calcolo in questo caso.

In caso di ciclo mestruale irregolare, come fare il calcolo dell'ovulazione? Se solitamente in un ciclo regolare di 28 giorni, questa fase avviene dopo 14 giorni circa dalla comparsa dell'ultima mestruazione, non è lo stesso per chi ha un ciclo irregolare, un ciclo più corto o più lungo di quello considerato normale nella media. Come fare, allora, per calcolare l'ovulazione nel caso il nostro ciclo non sia di 28 giorni?

Il calcolo dell'ovulazione in questo caso deve essere effettuato secondo altri parametri: innanzitutto sarebbe bene cominciare a conoscere i sintomi dell'ovulazione, come il cambiamento della consistenza e della quantità di muco cervicale, ma anche altri riferimenti come ad esempio particolari dolori e malesseri che possiamo notare nel periodo che precede l'ovulazione e che solitamente sono considerati dei segnali forti dell'ovulazione in corso.

Un metodo anche molto importante per capire se siamo nella fase dell'ovulazione è quello del calcolo della temperatura basale, che va registrata per lunghi periodi per ottenere un diagramma di un mese che ci indica il suo andamento: quando c'è un piccolo picco, allora sarà quello il giorno nel quale è avvenuta l'ovulazione. Verificando l'andamento di diversi mesi, possiamo notare o meno se l'ovulazione avviene sempre nello stesso periodo del ciclo.

In commercio esistono anche dei kit con i quali possiamo calcolare l'ovulazione, che hanno una precisione molto alta: se vogliamo rimanere in dolce attesa, possono essere un ottimo strumento.

Ciclo mestruale irregolare

Foto | da Flickr di hubersen

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail