Allergie nei bambini: come si manifestano e quali sono i sintomi

Sempre più piccolini soffrono di allergie: come si manifestano, quali sono i sintomi e soprattutto come si possono curare?

Le allergie nei bambini sono in costante aumento e purtroppo non sempre sono facilmente individuabili. Si manifestano con sintomi molto diversi, dall’asma al raffreddore, dalle dermatiti al prurito, dal gonfiore di labbra e lingua alla congiuntivite. Purtroppo le allergie nei piccolini sono spesso molto più forti di quelle che possono colpire gli adulti e a volte non sono limitate solo ad alcuni periodi dell’anno.
allergie bambini

Quali sono le cause principali? La polvere e lo smog sono in testa alla classifica, seguite da alimenti (dalla frutta fresca alla frutta secca), per proseguire con alcuni detersivi, cosmetici, ma anche piante, pollini o pelo di animali. Se il genitore ha quindi il sospetto che il bimbo sia allergico a qualcosa di preciso deve assolutamente segnalarlo al medico.

La diagnosi di solito si effettua con un’attenta osservazione del paziente, prendendo nota dell’ambiente in cui vive, di cosa mangia, chi frequenta e quali possono essere le situazioni che hanno causato alcune reazioni. Il dottore potrebbe poi richiedere alcuni test specifici (qui tutto quello che dovete sapere sugli esami) e poi si può provare una dieta a eliminazione. Che cosa vuol dire? Vengono tolti alcuni alimenti che potrebbero essere responsabili e reintrodotti un po’ alla volta per verificare le reazioni.

Come si curano? Ci sono dei farmaci, alcuni a base di cortisone, per curare le crisi allergiche. Se poi l’allergia è davvero forte e invalidante si potrebbe pensare alla vaccinazione. L’immunoterapia ipo-sensibilizzante specifica consiste nella somministrazione, per iniezione o in gocce sotto la lingua, di quantita? crescenti di allergeni, che sono responsabili dei sintomi dell'allergia, fino a rendere il corpo immune. Questa terapia si può fare dopo i 4 anni.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail