Alimentazione per bambini: le linee guida del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute è molto chiaro in termini di alimentazione: i bambini fin da piccoli devono seguire i principi della Dieta Mediterranea.

L’alimentazione dei bambini è fondamentale per la loro crescita. Se in casa si fa fatica a seguire i principi della Dieta Mediterranea, l’unico modo per non sbagliare è regolarsi in base alle linee guida del Ministero della Salute. È importante calibrare l’apporto calorico allo stile di vita e obbligare i bambini a fare un po’ di sport. Il consumo medio di proteine deve essere di circa 70 grammi al giorno: la mamma deve variare il più possibile il tipo di carne, privilegiare il pesce e i legumi.
alimentazione bambini

Il consumo di grassi deve essere inferiore al 30 percento delle calorie totali: promossi quelli di origine vegetale, come l’olio di oliva, devono essere limitati quelli di origine animale (burro, lardo, strutto). Il consumo dei carboidrati, invece, si deve assestare attorno al 55% delle calorie totali: via libera ai carboidrati complessi (come pane e pasta), limitare i carboidrati semplici (principalmente zucchero) a non più del 10% delle calorie totali.

Mangiare cereali integrali e fibra è un’altra cosa importante: più i cibi sono poco raffinati più sono ricchi di fibre. Inoltre, bisogna avere un’alimentazione ricca di vitamine e sali minerali che si possono assumere con alimenti freschi, come frutta e verdura. E i latticini? Per i piccoli il latte e i suoi derivati sono una fonte di calcio e vitamina B.

La cultura del buon cibo s’impara soprattutto a tavola. Nel periodo tra gli 11 e i 18 anni i bambini fanno spesso scelte alimentari autonome. Per questo motivo hanno bisogno fin da piccolissimi di essere guidati nella direzione giusta. È bene evitare il cibo spazzatura e da fast food che favorisce l’insorgere dell’obesità e di eventuali malattie metaboliche.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail