Bambini in viaggio, quali precauzioni prendere per evitare incidenti

Quando ci si sposta con i bambini bisogna stare particolarmente attenti alla loro sicurezza, per evitare incidenti di varia natura. Ecco le principali precauzioni da prendere prima di un viaggio

Quando si pianifica un viaggio con i bambini bisogna sempre considerare ogni possibile disguido e contrattempo, tutti (o per lo meno i più comuni) incidenti possibili e tutelarsi (soprattutto pensando alla loro sicurezza e benessere), in modo da evitarli.

Molti genitori preferiscono evitare di spostarsi troppo di frequente, e persino di organizzare viaggi e vacanze con figli piccoli, proprio perché il solo pensiero delle tante cose da considerare li angoscia.

Viaggiare-con-i-bambini

In realtà, non è così difficile viaggiare con i piccoli e, anzi, per loro, e per tutta la famiglia, persino brevi spostamenti rappresentano un importante momento di crescita e di apprendimento (oltre che di divertimento), che cementa l'unione. Ergo, mai farsi demoralizzare dalle difficoltà! Vediamo una lista delle principali precauzioni da prendere prima di partire con i bimbi per evitare fastidiosi contrattempi o incidenti che posano mettere a repentaglio la loro incolumità o compromettere il buon andamento della vacanza.


    Documenti. dal 2012 è necessario che anche i bimbi appena nati siano provvisti di un proprio documento di identità per viaggiare fuori dall'Italia. Quindi carta d'identità valida per l'espatrio o passaporto (per quest'ultimo muovetevi per tempo perché ci vogliono almeno 15-20 giorni per averlo) sono necessari se si viaggia all'interno della zona UE o all'estero
  • Vaccinazioni e medicinali. Attenzione a dove vi spostate, perché ci sono delle località estere in cui sono presenti malattie endemiche infettive tra cui la malaria. Informatevi sulla profilassi preventiva da seguire soprattutto per i bimbi e procedete ad eventuali vaccinazioni se necessario. In ogni modo, cercate sempre di optare per località sicure dal punto di vista sanitario per le vostre vacanze. Portate inoltre con voi una piccola valigetta con i medicinali indispensabili (tra cui antistaminici se il bimbo soffre di allergie), cerotti, bende, disinfettante e tutto quello che serve per il pronto soccorso. Ricordate anche di portare qualche antiemetico o i braccialetti anti-nausea sia che viaggiate n auto che in nave o in aereo


  • Portate tutto l'occorrente per la pappa da fare al volo se il bimbo è piccolo, ci sono in commercio facili kit da viaggio e scalda-biberon. Se prenotate in albergo, un villaggio turistico, o prendete in affitto un appartamento-vacanze, sceglietelo attrezzato per i bebè, troverete lì tutto l'occorrente
    Se il bimbo è un neonato procuratevi una buona culla da viaggio (potete anche farvela prestare)
  • Portatevi dietro i giocattoli preferiti dal piccoli (almeno quelli non ingombranti) e i libri, anche per il volo aereo, soprattutto se lungo, mentre in macchina meglio intrattenerli con giochi di parole o canti, per evitare il rischio di nausea


  • Nel borsa da viaggio (in macchina) mettete sempre salviettine rinfrescanti, acqua in abbondanza e tendine salva sole, ma anche un ombrello pieghevole e un K-way, se il tempo è variabile
  • Se andate al mare, ma anche durante il viaggio in auto o in treno in estate, proteggete la pelle del bimbo con ottime creme solari


  • Non viaggiate all'avventura, prenotate sempre tutto, inclusi i biglietti del treno chiedendo se esistono servizi speciali per i bambini, specie se neonati (cosa possibile negli Eurostar, ad esempio)
  • Prima di fare la valigia del bambino fate una lista di ciò serve nei giorni prima, aggiungendo via via ciò che vi viene in mente al momento. Sarà meno facile che vi scordiate qualcosa di importante

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail