Bambini e punture di zanzare, i 5 rimedi naturali per togliere il prurito

Quali sono i migliori rimedi naturali per le punture di zanzare nei bambini?

Ammettiamolo, spesso sembra che le zanzare adorino letteralmente la pelle dei nostri bambini, non è forse vero? Quante volte vi è capitato di dover trovare qualche rimedio per le punture di zanzare che fanno tanto grattare grandi e piccini? In linea generale, sarebbe meglio evitare di utilizzare dei farmaci (ad esempio le pomate a base di corticosteroidi) per questo tipo di problemi, e ricorrere magari a dei rimedi un tantino più naturali. Il primo rimedio consiste naturalmente nella prevenzione. Se i vostri piccoli devono trascorrere una giornata all’aperto, ad esempio in campagna, sarà utile ad esempio vestirli con dei colori che non attirino le zanzare, come il bianco, il panna e così via.

Inoltre, cercate di utilizzate prodotti naturali che tengano alla larga le zanzare (ad esempio l’olio essenziale di citronella, basilico e geranio), e naturalmente ricordate di coprire gambe e braccia dei piccoli, in modo da evitare le punture di zanzare.

Detto questo, se nonostante tutto le zanzare hanno punto ugualmente vostro figlio, potreste applicare sopra la puntura un cubetto di ghiaccio avvolto in uno strofinaccio. Tamponate la parte e ben presto gonfiore e rossore saranno attenuati. Un altro rimedio efficace pare sia quello di bagnare una saponetta e poggiarla sulla parte per una manciata di secondi. In questo modo saranno bloccati sia il gonfiore che il prurito.

rimedi naturali per le punture di zanzare

Fra i rimedi naturali per le punture di zanzara troviamo anche la melissa, che andrà applicata direttamente sulle punture d’insetto, oppure quello a base di gel al Cloruro d’alluminio al 5%, che funge da potente astringente e antisettico. Per finire, anche una goccia di olio di Tea Tree potrebbe dare immediato sollievo dopo una puntura di zanzara.

Ad ogni modo, se il bambino è stato punto da una zanzara vi consigliamo di tagliargli le unghiette in modo che non si gratti e non si ferisca, ed evitate di ricorrere a metodi fai da potenzialmente dannosi come l’ammoniaca o il limone, che potrebbero ustionare la pelle o renderla maggiormente fotosensibile se il piccolo si espone al sole.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail