Seguici su

Gravidanza

Il travaglio nel parto naturale: i 5 segnali per riconoscerlo

Il travaglio, ovvero la fase finale del parto naturale, quando inizia? Vediamo quali sono i 5 sintomi che lo annunciano

Quando comincia il travaglio nel parto naturale (o vaginale)? La fase finale, espulsiva, del parto, quella più laboriosa e dolorosa per la mamma, ma anche quella che permette finalmente al feto di venire alla luce, varia da donna a donna, sia per quanto riguarda la tempistica, che i segnali “premonitori”.

Tuttavia, anche se in una donna non alla prima gravidanza, in genere i tempi si accorciano, ci sono una serie di “tappe” che vengono rispettate ad ogni nascita. Occorre precisare che non esiste un “travaglio perfetto“, in cui ogni fase si presenti esattamente con le modalità spiegate nei manuali di ostetricia senza alcuna complicazione.

Per questo è importante che ogni mamma affronti con serenità il proprio parto naturale senza aspettarsi sensazioni specifiche, e senza angosciarsi se alcune fasi non vengono rispettate o i tempi si dilatano. E’ importante, piuttosto, affidarsi al proprio medico e alle ostetriche che seguono la partoriente, e cercare di mantenere il più possibile la calma e la serenità.

Se avere vicino il padre del bambino può aiutare, poi, è bene chiedere anche la sua collaborazione. Ma veniamo ai sintomi del travaglio, quelli più comuni che individuano il momento in cui il bambino è davvero pronto per nascere.

  1. Contrazioni. E’ arrivato il momento di andare in ospedale quando sono regolari, ravvicinate (ogni 5 minuti) e dolorose (naturalmente)
  2. Durata delle contrazioni. Quando si avvicina il momento della nascita sono sempre più lunghe, arrivando a durare fino ad un minuto (60 secondi), cosa di cui si accorge anche appoggiando la mano sull’utero
  3. Perdita del tappo mucoso. Quando si verifica la perdita di materiale gelatinoso misto a sangue dalla vagina, allora è segno che il bimbo si sta disponendo verso il canale del parto e che la cervice sta cominciando a dilatarsi. Questo tappo di muco, infatti, è servito per tutta la gravidanza a proteggere l’utero da possibili agenti infettivi provenienti dalla vagina e in grado di arrivare alla placenta e al feto
  4. Rottura delle acque. Si tratta della rottura del sacco membranoso che contiene il bambino, permettendo il deflusso del liquido amniotico. Questo evento può verificarsi molte ore prima del parto, ma anche durante la fase del travaglio vera e propria. In pochi casi è necessario procedere manualmente alla perforazione del sacco, se questo non si lacera da solo
  5. Perdita di sangue grumoso. Anche questo è un segno normale. Si tratta di sangue uterino (simile a quello mestruale) che deriva dallo sfaldamento di tessuto endometriale (la mucosa che riveste l’utero e che è riccamente vascolarizzata)

Foto| via Pinterset

Leggi anche

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola2 giorni ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola5 giorni ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola7 giorni ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola2 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola2 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola2 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola3 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola3 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola4 settimane ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 settimane ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...