Seguici su

Crescita

Cos’è la lallazione e quando inizia nel bambino?

La lallazione è la prima fase dell’apprendimento del linguaggio nel bambino. Vediamo come e a che età del neonato si situa

Lallazione è una simpatica parola onomatopeica che indica quella fase dello sviluppo del linguaggio del bambino in cui il piccolo comincia a pronunciare le prime sillabe, ripetendole a mo’ di cantilena. Lalalala, ade esempio (da cui la parola “lallazione”), ma anche mamama (da cui poi scaturirà la parola completa mamma), papapapa (a cui pappa o papà), tatata eccetera.

Si tratta delle prime prove di linguaggio, molto importati, che arrivano spesso precocemente, ovvero ben prima del compimento del primo anno di vita del neonato, e che possono essere opportunamente stimolate dalle mamme e dai papà.

Parlando o leggendo spesso al piccolo, in modo chiaro e pronunciando in modo completo le parole davanti al bebè in modo che possa osservare il movimento della bocca, favoriamo in lui o lei la lallazione. A proposito di età “canonica”, qual è quella in cui comunemente i bebè iniziano a lallare?

La fase in cui i bimbi cominciano a pronunciare sequenze di sillabe comprensibili si situa tra i 4-5 e i 10 mesi, ed è importante capire che ancora il bebè “lallante” non vuole comunicare, quanto piuttosto sentire il suono della propria voce, ascoltarsi. Ma anche se ancora il tempo delle parole con “senso” non è arrivato, è altrettanto vero che la lallazione può essere già indicativa della minore o maggiore propensione del bambino al linguaggio.

Quanto più varia sarà la scelta delle sequenze di sillabe, tanto maggiore sarà, verosimilmente la velocità con cui il bambino arriverà a pronunciare le prime parole. Accanto alla lallazione canonica, quella che abbiamo visto, ne esiste anche una più articolata, detta variata, in cui le sequenze di sillabe pronunciate dal bebè non sono le stesse. Ad esempio, il piccolo potrebbe pronunciare ma-ma-pa-pa, oppure ta-la-ma eccetera.

le combinazioni possono essere svariate, e i bambini sono spesso fantasiosi. Quanto dura la lallazione prima che il bambino inizi a parlare? Di solito diversi mesi, in cui i vocalizzi rimangono, apparentemente, fini a se stessi. Poi, all’improvviso, il miracolo della prima parola. Se, però, al compimento del primo anno di vita ancora il bebè non “lalla”, è meglio parlarne con il pediatra per vedere se non esista qualche problema (ad esempio di udito), oppure se si possa stimolare un bimbo un po’ pigro con i consigli del logopedista.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola17 ore ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola3 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola5 giorni ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola1 settimana ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola1 settimana ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola2 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola2 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola3 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola3 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...