I 10 alimenti vasocostrittori per le emorroidi da assumere in gravidanza

Le emorroidi sono piccoli prolassi di tessuto anale molto fastidiosi, che in gravidanza sono abbastanza comuni. Vediamo quali alimenti sono indicati per alleviare il disturbo

Tra i tanti possibili disturbi della gravidanza ci sono anche le emorroidi, piccoli prolassi del tessuto anale che si formano a seguito di sforzi o del peso (in questo caso è proprio il peso dell'utero sull'intestino che provoca il problema).

Si tratta, nella maggior parte di casi, di una condizione reversibile, perché dopo il parto le emorroidi tendono a scomparire da sole. Ma durante l'ultima fase della gestazione possono diventare davvero fastidiose.

Alimenti-emorroidi-gravidanza

Queste morbide escrescenze che si formano lungo il perimetro anale, infatti, a causa delle evacuazioni (soprattutto quando le feci siano molto dure e secche, come quando si soffre di stitichezza) si ingrossano, si infiammano, e possono sanguinare, inoltre producono sintomi molto sgradevoli, oltreché imbarazzanti, come prurito e bruciore.

Chi ne soffre sovente non riesce neppure a restare seduto troppo a lungo. Esistono due tipi di emorroidi, quelle interne (che si sviluppano lungo la porzione finale del retto), e quelle esterne, che sono le più frequenti anche in gravidanza. I medici tendono ad sconsigliare trattamenti farmacologici per risolvere il problema, considerando che in gravidanza è sempre meglio evitare medicinali, per quanto possibile.

Esistono, comunque, delle ottime pomate non cortisoniche adatte anche ad una donna incinta, che applicate localmente più volte al giorno, al bisogno, danno sollievo, sfiammano e decongestionano. Tuttavia, per ridurre la formazione delle emorroidi, è anche necessario agire sul versante alimentazione.

Ci sono cibi che acuiscono il problema, dilatando i vasi sanguigni e favorendo il gonfiore e l'infiammazione, e altri che, al contrario, fungono da vasocostrittori. Ecco una piccola lista dei 10 cibi più indicati per le mamme in attesa afflitte da questo disturbo così sgradevole e imbarazzante:


  1. Liquirizia
  2. Zenzero
  3. Riso
  4. Pasta di farina bianca
  5. Mela
  6. Pomodori
  7. Cavoli
  8. Broccoli
  9. Patate
  10. Carote
  11. Pere

Tutti questi cibi, sia la frutta e gli ortaggi che le spezie e i cibi amidacei, hanno un effetto sfiammante sulla mucosa del retto e riducono il fastidio da emorroidi. Per contro, è meglio diminuire o sospendere il consumo di cioccolato, caffè, cibi in scatola, affumicati e conservati, spezie piccanti (come il peperoncino, che svolge aziona vasodilatatrice), i fritti e tutto ciò che sia troppo elaborato. E' inoltre importante anche bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno per facilitare la formazione di feci morbide. Per il resto, occorre avere un po' di pazienza...
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail