Leucociti alti nei bambini: le cause e le cure

I globuli bianchi più alti della media nelle analisi del sangue dei bambini possono indicare infezioni in corso, allergie o malattie del sangue. Vediamo i sintomi e le cure

I globuli bianchi, o leucociti, sono cellule del sangue che quando aumentano molto di numero in genere indicato che nell'organismo c'è una condizione di infiammazione.

Infatti i globuli bianchi - che si distinguono in linfociti, monoici, eosinofili, neutrofili e basofili - sono cellule altamente specializzate che fanno parte del sistema immunitario dell'organismo, ovvero hanno il compito di difenderlo dagli attacchi infettivi degli agenti patogeni.
Globuli-bianchi-alti-bambini

I leucociti possono trovarsi anche in altri organi e tessuti del corpo, e vengono prodotti sia dalle ghiandole del corpo (ad esempio il timo, ma anche la milza) che dal midollo osseo, in quest'ultimo caso partono da materiale cellulare indifferenziato. Una volta formatisi, i globuli bianchi di dividono per compito, perché ciascuno ha un suo proprio modo per intercettare e neutralizzare i germi patogeni.

Ad esempio i linfociti, distinti in B. e T. in parte migrano negli organi e nei tessuti che sono stati colpiti da infezione e individuano i singoli germi che potranno essere eliminati dai leucociti macrofagi (come i monociti), che li inglobano. Un'altra parte dei linfociti, invece, ha il compito di produrre anticorpi, grosse cellule sentinella che si "attaccano" ai microrganismi nemici per permetterne il riconoscimento da parte degli altri leucociti.

Come si intuisce, si tratta di un piccolo esercito altamente specializzato. Quando questo esercito aumenta le sue file, significa che è in atto una piccola "guerra" contro bacilli nocivi tra cui virus, batteri, e parassiti. Anche in caso di allergie (alimentari, ai pollini, agli acari della polvere eccetera) categorie di leucociti potrebbero aumentare nel sangue, come gli eosinofili.

In linea generale i bambini hanno un livello di globuli bianchi superiore a quello degli adulti, ma quando si ammalano - ad esempio di influenza, infezioni batteriche come bronchiti o tonsilliti - o si prendono parassiti come i vermi intestinali, allora questo valore si impenna.

Si tratta, naturalmente, di una condizione transitoria che significa solo che il sistema immunitario del bambino è in azione. I sintomi sono tipici: febbre, malessere generale, magari vomito e diarrea, tosse e naso congestionato, mal di gola eccetera, e passano una volta che la malattia sia guarita, sovente senza neppure bisogno di medicine (ad esempio in caso di influenza stagionale o intestinale).

In alcuni casi, però, i globuli bianchi possono aumentare in modo abnorme per cause più insidiose. Ricordiamo che anche alcuni tumori del sangue come la leucemia e i linfomi si manifestano anche con un aumento fuori norma del leucociti, e in questo caso i valori non scendono e si accompagno ad altri sintomi come febbriciattola, dimagrimento, comparsa di ematomi e lividi sul corpo, debolezza e deperimento. In questo caso è importantissimo sottoporre immediatamente il bambino a tutti gli esami di rito per iniziare quanto prima la terapia necessaria.
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail