Seguici su

Cronaca

Citomegalovirus nei bambini: i sintomi, le cause e le cure

Il Citomegalovirus fa parte della vasta famiglia degli herpes-virus e se contratto nell’infanzia non desta particolari preoccupazioni. Vediamo sintomi e cure

Il Citomegalovirus è un germe infettivo della famiglia degli herpes virus, che se contratto in età infantile oppure in età adulta (in individui in buona salute) provoca pochi disturbi, ma che in gravidanza è estremamente pericoloso perché in grado di danneggiare in modo molto serio il feto.

La caratteristica di questo virus è quella di restare latente nell’organismo anche per tutta la vita, una volta che ci sia stata un‘infezione “primaria”, sintomatica o meno. Il sistema immunitario combatte questo germe rendendolo “dormiente”, quindi non più in grado di replicarsi, ma non lo elimina del tutto.

Per questo, in determinate circostanze, il germe può riattivarsi e tornare ad essere infettivo, e se ciò accade in gravidanza, allora è importante scoprirlo attraverso un test del sangue, per prendere gli opportuni provvedimenti ed evitare conseguenze sulla salute del feto.

Come anticipato, però, i bambini contagiati da Citomegalovirus con infezione primaria – la trasmissione è più facile quando si frequentino gli asili o a scuola – sono tantissimi e spesso non danno segni di malattia. Nel peggiore dei casi, infatti, l’infezione dà più o meno gli stessi sintomi di un raffreddore con mal di gola, o di una mononucleosi. Ecco i segnali principali:

  • Febbre
  • Mal di gola
  • Ingrossamento dei linfonodi
  • Malessere generale

L’infezione primaria nei bambini con meno di 3 anni può durare tantissimo, nel senso che anche quando sia del tutto asintomatica, è ancora molto contagiosa. Basti pensare che i bimbi infettati possono diffondere il Citomegalovirus anche per 5 o 6 anni. La trasmissione del microrganismo avviene attraverso i fluidi corporei: saliva, lacrime, urina, sangue, per contatto diretto o indiretto.

Nei bambini ciò è molto facile perché giocando con coetanei infetti, o anche attraverso le coccole e i baci con adulti (soprattutto genitori e parenti stretti), a loro volta infetti, il contagio è quasi sicuro. Così come lo è al contrario: le mamme in attesa che abbiano altri figli piccoli devono stare molto attente a non contrarre da loro il virus, magari cambiando il pannolino.

Palando dell’infezione primaria, come abbiamo visto essa non deve suscitare preoccupazioni e anche quando fosse sintomatica con i disturbi sopra elencati, la cura sarà solo riposo e assunzione, eventualmente, di farmaci sintomatici come a antipiretici o spray per lenire il mal di gola.

Tuttavia, qualora una donna incinta contragga l’infezione da Citomegalovirus primaria, o si riattivi il germe presente nel suo organismo da una precedente infezione, il virus passa al bambino che può manifestare una forma congenita più o meno grave della malattia e nascere con handicap come sordità progressiva, disturbi alla vista e deficit cognitivi.

Non esiste un vaccino contro il Citomegalovirus, e pertanto le uniche precauzioni saranno di natura preventiva e, durante la gravidanza, l’assunzione di gammaglobuline per tenere “inerte” il virus e impedire che arrivi al feto attraversando la placenta.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola2 giorni ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola4 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola6 giorni ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola1 settimana ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola2 settimane ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola2 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola3 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola3 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola4 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...