I 10 alimenti per i bambini iperattivi utili a constrastare il disturbo

Gli alimenti per bambini iperattivi possono essere un valido aiuto per permettere ai piccoli di contenere i sintomi di questo classico disturbo del comportamento. Ecco i cibi da portare sulle tavole e quelli da evitare.

Quali sono gli alimenti per bambini iperattivi da portare sulle nostre tavole e quali quelli da evitare? Combattere i sintomi dell'ADHD a tavola è possibile: il disturbo da deficit dell'attenzione, che provoca iperattività e impulsività, può essere trattato con diverse terapie farmacologiche, per ridurre i sintomi, ma cheportano con se diversi effetti collaterali. Per questo è bene agire sia sul comportamento, sul contesto famigliare, oltre che sull'alimentazione del bambino che soffre di iperattività.

Per i bambini iperattivi vietato mangiare davanti alla televisione e guardare troppa tv, dal momento che recenti studi hanno spiegato un nesso tra questa abitudine e un incremento di comportamenti aggressivi. Vietato anche il cosiddetto cibo spazzatura: no ad alimenti ricchi di zuccheri raffinati, no ad alimenti troppo grassi, no a troppi dolci e merendine. Meglio adottare uno stile alimentare più sano, con alimenti ricchi di Omega 3, Omega 6, vitamina C, vitamina B, zinco e magnesio, che, secondo recenti studi, sono ideali per poter contenere i sintomi e aiutare il bambino.

Ecco quali sono i 10 alimenti per bambini iperattivi che possono aiutarci a trattare questo disturbo del comportamento, che possiamo anche limitare grazie agli sport per bambini iperattivi.

alimenti per i bambini iperattivi


  1. Salmone, ricco di Omega 3, un nutriente che secondo alcuni studi scientifici può aiutare molto in caso di iperattività.

  2. Noci, alimento ricco di Omega 3 e Omega 6, che aiutano a trattare l'iperattività.

  3. Spinaci, alimento vegetale con molti Omega 3, con poche calorie e molti minerali, oltre che un apporto elevato di ferro.

  4. Cereali, ricchi di Omega 6, sono anche naturali e fanno bene alla salute in generale.

  5. Frutta ricca di vitamina C, come arance, mandarini, uva e ribes, o verdura come peperoni, broccoli, cavoli.

  6. Alimenti ricchi di vitamina B, come fegato, pappa reale, riso, legumi, frutta secca.

  7. Alimenti ricchi di zinco come la carne, in particolare il fegato, ma anche noci e zucca.

  8. Verdure a foglia verde, ricche di magnesio.

  9. Frutta secca, che aiuta nella concentrazione.

  10. Legumi come piselli e fagioli, ricchi di magnesio e anche di zinco.

Foto | da Flickr di saad

Via | naturopataonline

  • shares
  • Mail