Vacanze in città con bambini, come organizzarsi se si è senza ferie

Passare le ferie in città può essere divertente, anche con i bambini. Ecco come organizzare le vacanze spendendo poco.

Non sempre si può partire per il mare, a volte le vacanze si passano in città. Come ci si può organizzare se ci sono i bambini? Ovviamente ci sono città a prova di turista: in Italia moltissime località, come quelle del Sud o che si affacciano sulla costa, sono meravigliose nei mesi caldi e hanno spiagge da favola, mentre esistono dei comuni veramente infernali. Pensiamo a Milano o a tutte le cittadine della Pianura Padana, che tra afa e zanzare possono risultare invivibili. Necessità fa virtù, quindi vediamo come rendere le ferie meravigliose?

vacanze città

Prima di tutto, soprattutto ad agosto, con le chiusure aziendali, le città tendono a svuotarsi, soprattutto dalle macchine. È questo il momento di tirare fuori le biciclette, nelle ore più fresche (mattino, tardo pomeriggio e sera) e vivere la propria city in un modo nuovo, più a misura d’uomo. Girare per le viuzze, scoprire angoli di centro che non si conoscevano e recuperare una dimensione più vicina alle esigenze dei bimbi.

Le piscine possono essere una salvezza: esistono dei centri in cui fare corsi di nuoto, ma anche di ginnastica. Le più organizzate hanno di piccoli baby club con cui i bambini vengono intrattenuti quasi tutta la giornata. Altrimenti potete pensare di fare un po’ di sport tutti insieme: nuoto, bicicletta, ma anche calcio al parco. Quanti parchi ci sono che non conoscete o che frequentate poco? Tantissimi.

Una volta a settimana potrebbe esserci la gita fuori porta. Per esempio, in bicicletta se siete a Milano potreste seguire il naviglio e poi fare un bel picnic nel parco del Ticino, se abitate a Mantova potreste percorrere la ciclabile fino a Peschiera. Perché non andare a visitare un castello nella zona di Parma e Piacenza?

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail