Grammatica italiana, gli aggettivi: 5 tecniche per spiegarli ai bambini

La grammatica italiana ha le sue regole ben precise, che dobbiamo insegnare ai bambini in maniera semplice e magari divertente. Ecco allora 5 modi per poter spiegare come funzionano gli aggettivi.

Come insegnare gli aggettivi e rendere la grammatica italiana più "simpatica" ai bambini? Sicuramente trovare degli esercizi divertenti, simpatici, ma anche utili alla nostra causa possono fare al caso nostro: insegnare la grammatica italiana divertendosi insieme è il modo migliore per permettere ai cuccioli di imparare meglio.

Ma quali sono i modi con cui possiamo insegnare questa parte della grammatica italiana così importante ai nostri bambini? Innanzitutto con il nostro esempio, parlando loro in maniera sempre corretta e giusta, così sapranno apprendere per emulazione, semplicemente sentendoci parlare. E poi possiamo usare qualcuno degli esercizi che vi proponiamo oggi per insegnare come funzionano gli aggettivi nella grammatica italiana.


  1. Il gioco delle coppie con le carte è sempre perfetto: in metà delle carte scrivete un sostantivo e nell'altra metà degli aggettivi, avendo cura che ci sia una sola combinazione possibile. Il piccolo dovrà individuare le carte che unite insieme danno un nome con un aggettivo qualificativo giusto (gatto-nero, casa-bella, prato-verde e così via).

  2. Chi trova più aggettivi per una parola vince: mettete i bambini in cerchio e a turno fate dire loro un aggettivo che si può sposare bene con un sostantivo di vostra scelta. Chi ne avrà individuati di più in un lasso di tempo stabilito (altrimenti potremmo continuare all'infinito), vince la coccarda!

  3. Disegnate un oggetto al centro del foglio (o fatelo disegnare ai bambini), chiedendo poi loro di riempire gli spazi lasciati vuoti intorno (sceglietene quanti ne volete, in base anche all'età e alle competenze del bambino) con degli aggettivi che descrivono quell'oggetto.

  4. Sedetevi al centro della stanza e indicate degli oggetti, chiedendo per ognuno di essi un aggettivo che lo identifichi, partendo dal colore, sicuramente più facile.

  5. Per insegnare la differenza tra aggettivi come grande/piccolo, alto/basso e così via, procuriamoci degli oggetti che possano rappresentarli o facciamo noi un disegno e poi invitiamo al bambino a indicare quale è più alto e quale più basso, così da imparare anche visivamente le differenze (ideale per i bambini più piccoli).

Grammatica italiana, gli aggettivi

Foto | da Flickr di holtsman

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail