L'amicizia nasce da bambini: l'importanza della socializzazione

L’amicizia nasce sin da quando si è piccoli, ma quanto è importante, in effetti, la socializzazione?

Lo sappiamo bene, l’uomo è un animale sociale, e sin dall’infanzia siamo portati a socializzare con le persone che ci circondano, con le quali possiamo condividere esperienze e momenti di vita importanti. Ma a conti fatti, quanto è importante socializzare, per i nostri bambini? Se vostro figlio viene escluso dai compagnetti, se non viene accolto come gli altri, è il caso di lasciar correre o dovremmo invece preoccuparci?

Imparare a socializzare con gli altri bambini, superare quegli ostacoli che talvolta si frappongono fra il bambino e il gruppo, è sempre molto utile. Del resto, la socializzazione è un'esperienza innata nel bambino. Le prime esperienze di socializzazione il piccolo le sperimenta con la mamma, fin dalla nascita dunque. Questo contatto permette al bambino di conoscere il mondo circostante in maniera graduale, e di conoscere meglio anche sè stesso.

Con l’andare del tempo poi, la cerchia di socializzazione del piccolo si farà sempre più ampia, comprendendo fratelli, familiari e, più avanti, intorno ai 2 – 3 anni, anche i primi amichetti, verso i quali iniziano a mostrare una sempre maggiore curiosità.

amicizia bambini

Detto questo, in questa fase sarà dunque importante che il nostro piccolo condivida gli stessi spazi con gli altri bambini della sua stessa età, con i quali potrà giocare e - appunto - socializzare.

Proprio in questa fase nasceranno le prime reazioni emotive, reazioni normali come la paura, la timidezza, la confusione, l'entusiasmo, la curiosità e così via. In questa fase il bambino sperimenterà nuove abilità, comprenderà il funzionamento di ciò che lo circonda, inizierà ad avere sempre maggiore fiducia in sé stesso e nelle proprie capacità. Il bambino sarà in grado di sviluppare la sua creatività proprio grazie ai giochi di socializzazione, ed imparerà a stare insieme al gruppo.

Qualora il piccolo dovesse avere problemi nel socializzare, i genitori non dovrebbero forzarlo, ma dovrebbero comunque cercare di aiutarlo a fare amicizia con un singolo bambino, per cominciare, per poi pian piano (con i giusti tempi) allargare la sua cerchia di amicizie. Questo perché in linea generale l’amicizia migliora non solo la capacità di adattamento del piccolo, ma gli permetterà anche di costruire delle relazioni stabili e durevoli, migliorando la sua vita sia nel tempo libero che durante le giornate scolastiche.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Flickr di bekassine...

  • shares
  • Mail