Il riflesso di prensione del neonato: cos'è e come si manifesta

Tra i riflessi più importanti del neonato c’è quello di prensione che consiste nella capacità del bambino di avere una reazione automatica di presa come risposta a una stimolazione del palmo della mano.

I neonati non hanno consapevolezza del loro corpo, eppure sono “macchine” perfette che devono solo essere scoperte giorno dopo giorno. A dimostrarlo ci sono i riflessi, indicatori di salute importantissimi. Tra i più famosi c’è quello chiamato riflesso di prensione o grasping-reflex. Come si manifesta? Stimolando il palmo della mano del neonato con un dito o un oggetto allungato, si genera una reazione di presa a pugno senza flessione del pollice.
manina

Questa presa può essere così forte da permettere al genitore o al pediatra si sollevare il bambino per qualche secondo. Questo riflesso scompare tra i nove e i 10 mesi quando il piccolo sarà consapevole di quello che sta facendo e deciderà lui se prendere o meno un oggetto. Considerate che questo stimolo tenderà a diminuire intorno al terzo mese, quando toccare la pelle non sarà più sufficiente, bisognerà premere il palmo della mano con un po’ di energia.

Tutti i riflessi vengono verificati dal neonatologo alla nascita e poi nel primo vero controllo a distanza di un mese. che cosa sono esattamente i riflessi? Sono risposte automatiche che dipendono da una parte del cervello e dal midollo spintale e hanno un ruolo fondamentale per lo sviluppo neurologico e di vista e udito.

  • shares
  • Mail