Come capire se il neonato ha mangiato abbastanza: 5 segnali infallibili

E' un dubbio comune per tutti i neogenitori e le mamme che allattano: come si fa a capire quando il proprio bebè è sazio e può smettere di mangiare? Scopriamo quali sono i segnali inequivocabili

Capire se il proprio bambino neonato ha ricevuto abbastanza latte o cibo (in fase di svezzamento), è un dilemma per molte mamme, soprattutto quando attaccano il bebè al seno "a richiesta".

Talvolta, durante i pasti, il bambino piange e si lamenta, scosta le testina dal capezzolo o dalla tettarella del biberon, oppure allontana la ciotola con la pappa, gesti che però non chiariscono del tutto se il piccolo sia davvero sazio o solo infastidito per qualcosa.
FRANCE-HEALTH-CHEMICAL-BISPHENOL

Con l'esperienza in genere le mamme e i papà imparano ad interpretare correttamente i diversi segnali comunicativi adoperati dal proprio neonato, ma talvolta il suo "linguaggio" rimane in parte indecifrabile. In questi casi possono essere di grande aiuto i consigli delle ostetriche e del pediatra, che avendo grande esperienza di bambini piccoli, conoscono una buona "gamma" di segnali in genere utilizzati dai bebè proprio per comunicare ai genitori le proprie esigenze.

Nel caso dell'alimentazione, però, sono soprattutto le salute generale e lo sviluppo armonioso del bebè che ci fanno capire, in modo indiscutibile, che è ben nutrito. E' particolarmente importante capire se il bambino è sazio, o comunque ha mangiato abbastanza, se allattato al seno, perché le poppate non si possono misurare come il latte del biberon. Anche in fase di svezzamento è importante modulare bene le dosi di cibo da introdurre nella dieta. Vediamo 5 "indicatori" infallibili che ci possono chiarire se il nostro bimbo mangia abbastanza


  1. Il peso. Se il bambino cresce regolarmente, ovvero se ai sei mesi ha raddoppiato il proprio peso alla nascita e a 12 lo ha triplicato, allora possiamo dormire sonno tranquilli. In linea di massima il neonato sano dovrebbe crescere di circa 150-200 grammi alla settimana. Le curve di crescita sono la prova del nove, se sono regolari e le misure del bambino si situano all'interno della misure standard dei percentili, allora mangia abbastanza


  2. Il bambino si stacca da solo dal seno o dalla tettarella senza sforzo. Le ultime ciucciate sono più lente e il bebè non termina il biberon fino all'ultima goccia ma si ferma un po' prima
  3. Il bambino rimane sveglio prima e dopo la poppata
  4. Il bambino mangia con appetito le sue pappe (in fase di svezzamento) e succhia con piacere il seno o prende il biberon se offerto


  5. Il bambino evacua regolarmente (anche dopo ogni poppata se allattato al seno, nei primi mesi), e bagna diversi pannolini al giorno. Le sue feci sono cremose e gialline o marrone chiaro (più solide de allattato al biberon)

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail