Il neonato fa la cacca verde: dobbiamo preoccuparci?

Dobbiamo preoccuparci se, cambiando il pannolino ad un neonato, scopriamo che ha fatto la cacca verde? Ecco quello che c'è da sapere in merito e quando è il caso di preoccuparsi e chiamare il medico pediatra.

Cosa vuol dire quando il neonato fa la cacca verde? Quando andiamo a cambiare il pannolino dei nostri bambini è davvero molto importante fare attenzione ai bisognini che ha fatto il nostro piccolo. Se le ostetriche al corso pre parto ci hanno insegnato che un bambino mangia a sufficienza e cresce bene quando fa ogni giorno almeno 5 pipì e 3 popò, ecco che dal colore di queste ultime possiamo conoscere molte cose sullo stato di salute del neonato.

Le feci di colore verde non devono sempre allarmare. Nei primi mesi di vita il colore cambia molto spesso e non tutti i bambini possono vantare la stessa "tavolozza": il neonato è alimentato solo a latte, quindi è normale che le feci siano molli, a volte quasi liquide, e di un colore giallo più o meno intenso. Ma cosa vuol dire quando notiamo che le feci o parte di loro sono verdi? Quando dobbiamo allarmarci?

Il colore verde delle feci è dato dalla bile presente al loro interno: è normale che nei bambini molto piccoli, sia allattati al seno sia nutriti con latte artificiale, qualche volta le feci sino verdi. Il colore comincerà poi a cambiare, proprio come la forma, quando il bambino inizierà a mangiare le prime pappine. E' anche normale che siano verdastre se il bambino soffre di un po' di diarrea, ma il colore potrebbe essere dettato da alcuni cibi che la mamma ha mangiato.

Quando preoccuparsi? Se il bambino mostra altri sintomi che possono destare preoccupazione, come febbre, dolori, malessere, allora è bene indagare più a fondo in merito allo stato di salute del nostro piccolo.

Per ogni dubbio, comunque, consiglio di interpellare il medico che segue il bambino.

Neonato con cacca verde

Foto | da Flickr di tudor

Via | Faropediatrico

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail