Seguici su

Crescita

Riflessi neonatali: cosa sono le abilità motorie?

I riflessi neonatali sono dei riflessi cosiddetti “arcaici” che i bambini possiedono già nell’utero e che anticipano lo sviluppo delle abilità motorie vere e proprie. Vediamo quali sono e quando scompaiono

[blogo-video provider_video_id=”sFv63t7k-vw” provider=”youtube” title=”Sviluppo motorio in linea temporale (3-24 mesi)” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=sFv63t7k-vw”]
I riflessi neonatali, anche definiti innati, o arcaici, sono delle abilità istintive di mera “sopravvivenza” che il neonato possiede fin dalla nascita, anzi, che sviluppa durante i nove mesi della gestazione.

Questo corredo di facoltà istintive, gesti e movimenti necessari per la sopravvivenza extra uterina e che preludono allo sviluppo delle abilità motorie volontarie successive, in molti casi si perdono nei primi mesi di vita, ma è importante che fin dai primi momenti dopo il parto tali riflessi neurologici si manifestino tutti.

Ecco quali sono:

  • Il riflesso di respirazione
  • Riflesso di suzione (si manifesta già nel pancione, e spesso le ecografie mostrano il feto che si succhia il pollice)
  • Riflesso di deglutizione
  • Riflesso di prensione (il bebè tenta di afferrare ogni oggetto che gli arriva vicino), si perde dopo poco tempo dalla nascita
  • Riflesso del collo teso (la tendenza del neonato supino a piegare il collo, spostando la testina da un lato, quello preferito), si perde dopo qualche mese dalla nascita
  • Riflesso di Moro (il bebè se sollecitato da un brusco movimento o un rumore che lo spaventa tende ad allargar le braccine come in un abbraccio), si perde entro i primi 12 mesi di vita
  • Riflesso di marcia automatica, che prelude al movimento volontario, a schema crociato, di spostamento sulle gambe

Come anticipato, tali riflessi istintivi neonatali possono permanere, e parliamo del riflesso di respirazione o di deglutizione, che sono vitali, oppure evolvere verso abilità motorie più sofisticate e comunque volontarie. Ad esempio, se nei primi mesi il bimbo non riesce a tenere la testolina eretta, dopo il terzo mese acquisisce questa abilità, che naturalmente dipende dal fatto che la muscolatura del collo si rinforza, riesce a tenersi dritto e dopo il quinto mese riesce anche stare in pozione perfettamente dritta.

Sempre nello stesso periodo il neonato “scopre” l’opponibilità del pollice, necessaria per manipolare e tenere stretti gli oggetti, comincia a strisciare per terra per spostarsi e poi a gattonare, sa mettersi in posizione eretta e mantiene la schiena ben dritta, oltre a cominciare a girarsi per cambiare posizione nella culla.

Entro i 12 mesi il piccolo è in grado di afferrare e manipolare gli oggetti da solo, anche perché ormai la coordinazione occhio mano è perfetta, impara a muovere i primi passi, e si coordina in modo sempre più sofisticato. E’ pronto per esplorare il mondo!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 ore ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori23 ore ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola2 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola5 giorni ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola1 settimana ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola1 settimana ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola2 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola3 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...

bambino e mamma che compilano il calendario bambino e mamma che compilano il calendario
Scuola4 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza della puntualità e dell’organizzazione

La puntualità e l’organizzazione sono due abilità importanti, ecco qualche consiglio per insegnarle ai bambini. Insegnare ai bambini l’importanza della...