Seguici su

Salute e benessere

Idrope fetale: i sintomi e le cause

L’idrope fetale è una grave complicanza che può verificarsi in gravidanza quando il corpo del feto nell’utero accumuli troppo liquido nei tessuti. Vediamo le cause e le possibili conseguenze

Quando il corpicino del feto nell’utero materno presenti un eccessivo accumulo di liquidi nei tessuti e negli organi, e almeno due distretto del suo organismo siano colpiti da questa anomalia, si è in presenza di un’idrope fetale.

Si tratta di un problema che si verifica raramente, con un’incidenza stimata di circa un caso ogni 3mila, ma in effetti potrebbe essere più frequente di quanto emerga dalle statistiche, perché l’idrope fetale, quando molto precoce, spesso determina un aborto spontaneo.

Le idropi fetali, a seconda delle cause scatenanti, si dividono in due tipologie principali: autoimmuni o immuni, e non immuni. Nel primo caso (quello meno frequente ma anche meno grave), l’infiltrazione di liquido nei tessuti fetali è generato dalla presenza di anticorpi materni che si attivano contro gli antigeni delle cellule ematiche del feto.

All’origine c’è spesso il problema del fattore RH negativo del sangue materno che produce una reazione immunitaria contro il feto portatore di fattore RH positivo ereditato per via paterna. Il problema si verifica soprattutto in una seconda gravidanza, quando il sangue materno abbia sviluppato gli anticorpi contro gli antigeni fetali nella precedente gestazione e il sangue di mamma e feto si mescolino innescando la reazione avversa.

Attualmente è possibile prevenire questo problema sottoponendo la madre alla collaudata profilassi anti-D con l’infusione delle immunoglobuline che impediscano agli anticorpi materni di attaccare il feto. L’idrope non immune può avere, invece, svariate cause, da possibili infezioni contratte dalla madre in gravidanza (epatiti virali, rosolia, herpes o toxoplasmosi) a sue patologie cardiovascolari, presenza di tumori, o malattie a carico di fegato, reni, polmoni.

Anche nanismo, anomalie cromosomiche materne e patologie metaboliche o della placenta possono originare l’idrope fetale. Il disturbo si può sospettare già durante la normale ecografia del terzo mese, ma perché la diagnosi sia certa è necessario che lo spessore sottocutaneo sia superiore ai 5 cm (in genere si misura quello della nuca).

Il liquido in eccesso può infiltrarsi anche negli annessi fetali, come la placenta (iperplacentosi). La scoperta di idrope fetale avviene solo a seguito di ecografie ed esami specifici, perché la donna in gravidanza non ha sintomi particolari. Come anticipato, spesso questa anomalia si risolve in un aborto spontaneo, e purtroppo anche quando la gestazione prosegua, in molti casi si deve ricorrere all’aborto terapeutico perché la sopravvivenza del bambino dopo la nascita sarebbe comunque molto difficile.

La prognosi, però dipende dalle cause del problema, e talvolta, in Centri altamente specializzati, è possibile risolvere il problema in utero attraverso delicatissimi interventi di drenaggio fetale. A seconda dell’origine dell’accumulo di liquido nel corpo del bambino, in qualche caso risolvendo il problema materno il fenomeno regredisce, per questo è importante che i medici, prima di decidere per l’interruzione di gravidanza, indaghino se è possibile praticare altre terapie meno definitive. L’idrope può presentarsi anche in una seconda gravidanza, pertanto la gestazione deve essere attentamene monitorata.

Leggi anche

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola9 ore ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola3 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola5 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori6 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola1 settimana ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli3 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...