Cosa fare contro la stitichezza in gravidanza?

La stitichezza è uno dei disturbi più comuni della gravidanza. Vediamo quali possono essere i rimedi più appropriati

Tra i disturbi e gli "effetti collaterali" meno gradevoli della gravidanza c'è anche la stitichezza, talvolta associata alla formazione di emorroidi. Si tratta di un problema che si manifesta anche nelle donne che in precedenza non ne avevano mai sofferto, e questo per una duplice ragione.

Da un lato, infatti, le modifiche dell'addome femminile, con l'ingrossamento dell'utero che preme sull'intestino e sul colon in particolare, riduce progressivamente la funzionalità di questi organi rendendo l'evacuazione più difficile.

Stitichezza-gravidanza

Dall'altro, fin dai primi tempi della gestazione, quando la pancia non è ancora molto evidente, ad interferire con la normale attività intestinale sono gli ormoni, soprattutto gli estrogeni, che scombussolano un pochino tutto il tubo digerente e le funzionalità degli organi associati.

Nulla di preoccupante, tuttavia, dal momento che la stitichezza è un disturbo molto fastidioso, e che è sempre meglio riuscire a mantenere un minimo di regolarità nelle evacuazioni, è importante che la donna in dolce attesa faccia di tutto per alleviarlo.

E' sconsigliato, in gravidanza, l'uso di farmaci che non siano strettamente necessari, pertanto la cosa migliore per combattere la stipsi gravidica è quella di avvalersi dei rimedi naturali. Vediamo qualche consiglio utile.


  • Bere molta acqua. L'idratazione serve anche per ammorbidire le feci e renderne più facile l'eliminazione, inoltre l'acqua stimola la peristalsi intestinale, soprattutto se bevuta a stomaco vuoto e in particolare durante la prima parte della giornata
  • Olio d'oliva. E' un rimedio "antico" ed efficacissimo contro la stitichezza ostinata. Basta assumere, al mattino e a stomaco vuoto (ovvero prima di colazione), un cucchiaino a crudo di olio d'oliva. L'effetto è del tutto naturale e assicurato
  • Aloe vera. Anche il succo naturale di aloe vera, assunto ogni giorno, consente di mantenere una buona funzionalità intestinale
  • Assumere fibre. Gli alimenti ricchi di fibre sono un toccasana per l'intestino pigro perché queste sostanze, che non vengono "digerite", fanno massa nel colon e stimolano la peristalsi in modo naturale e con regolarità. Gli alimenti con effetto lassativo su cui puntare sono legumi, frutta secca (in guscio e non, tra cui prugne e fichi, uva passa, noci, mandorle e noccioline), cereali integrali e derivati, frutta e verdura fresche, meglio se crude
  • Ginnastica. Praticare regolare attività fisica durante la gestazione, oltre ad essere una buona abitudine per mantenersi in forma e prevenire altri tipici disturbi tra cui il mal di schiena, è anche un vero toccasana per l'intestino
  • Infuso di cicoria. Altro ottimo rimedio naturale che trovate in erboristeria. Vi servono 15 g di radice di cicoria e 400 ml d'acqua. Dovete sminuzzare le radici di cicoria, versarle nell’acqua bollente e lasciarle in infusione per 10 minuti. Quindi filtrate il liquido e bevete una o due tazze di infuso al mattino a digiuno. Se non sopportate il gusto potete dolcificare l'infuso con poco miele

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail