Seguici su

Salute e benessere

Stipsi e succo di prugna per neonati, a quanti mesi si può assumere?

Quando il neonato soffre di stitichezza si può alleviare il suo disturbo con un rimedio naturale: il succo di prugne. Vediamo a che età si può somministrare

I neonati, soprattutto se allattati con il latte formulato e non al seno materno, possono soffrire occasionalmente o frequentemente di stipsi, cosa che provoca in loro mal di pancia e irritabilità.

I lattanti, infatti, hanno necessità di scaricarsi più volte al giorno, o almeno una volta al giorno, e anche l’analisi delle loro feci e la regolarità delle evacuazioni sono sintomo della sua buona salute e del fatto che il loro apparato gastrointestinale si sta sviluppando in modo corretto.

Detto questo, come anticipato i neonati allattati artificialmente sono più a rischio di stipsi, perché le loro feci sono più secche e dure rispetto a quelle del bambino nutrito solo con latte materno, cosa che ne rende più difficoltosa l’eliminazione. Quando il bebè non riesca ad evacuare ogni giorno e, anzi, si scarichi anche dopo tre giorni nonostante le sue poppate siano regolari, è sintomo che ha bisogno di un aiutino per liberarsi dalle feci, che vanno ammorbidite “dall’interno”.

Ci sono delle buone soluzioni naturali per stimolare un colon un po’ pigro e per facilitare l’evacuazione del bebè, e uno di questi rimedi è il succo di prugna, che contiene sostanze in grado di regolarizzare l’attività intestinale del neonato. Ad esempio il sorbitolo, che è lo zucchero contenuto nelle prugne (e nel loro succo), rende più morbide le feci e stimola la peristalsi intestinale, ma si può somministrare al neonato non prima dei 4 mesi di età.

Inoltre, il succo di prugne non si fa mai bere al piccolo in purezza ma diluito in acqua (una parte di 30 g di succo per 120 g di acqua oppure 300 g di succo per 600 d’acqua). Si tratta di un ottimo lassativo naturale che può contribuire ad alleviare il problema di stipsi del bambino. Se, però, il disturbo dovesse aggravarsi, o se le feci del bebè dovessero assumere un aspetto “strano” (ad esempio essere troppo scure o avere un odore pungente), è bene rivolgersi subito al pediatra per un controllo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola3 ore ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori23 ore ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola2 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola5 giorni ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola1 settimana ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola1 settimana ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola2 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola3 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...

bambino e mamma che compilano il calendario bambino e mamma che compilano il calendario
Scuola4 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza della puntualità e dell’organizzazione

La puntualità e l’organizzazione sono due abilità importanti, ecco qualche consiglio per insegnarle ai bambini. Insegnare ai bambini l’importanza della...