Picco dell'influenza per i bambini per l'autunno 2014, ecco quando è atteso

Torniamo a parlare di influenza e vediamo quando è previsto il picco dei contagi nell'autunno 2014

Puntuali come ogni anno, torniamo a parlare di influenza stagionale. I bambini tornano sui banchi di scuola, arrivano i primi freddi dell'autunno, e infezioni e malanni stagionali provocati da virus come quelli dell'influenza tornano a colpire, aggredendo soprattutto i piccoli di casa, il cui sistema immunitario è ancora immaturo.

Inoltre, per i bambini contagiarsi l'un l'altro, è molto facile, stando in classe o giocando hanno modo di avere contatti diretto, e sappiamo che la trasmissione dei virus influenzali avviene attraverso le prime vie respiratorie, in particolare tramite le goccioline di saliva. Insomma, difficile che almeno un caso in famiglia non si verifichi.

Picco-influenza-autunno

Nell'autunno 2014 dobbiamo aspettarci i primi casi di influenza conclamata (quella "vera", e non le sindromi parainfluenzali), con l'arrivo dei tre ceppi di virus che la provocano, nel mese di novembre, a partire dalle prime settimane del mese. Il picco massimo dei contagi, però, è previsto per il mese di dicembre, in particolare si stima che l'incidenza maggiore si avrà sotto Natale (ahinoi), anche per un peggioramento previsto delle condizioni meteo.

I meteorologi prevedono in generale un autunno abbastanza freddo, e questo accelera i tempi di comparsa del virus influenzale. Per quanto riguarda i sintomi principali a cui dovremo stare attenti, soprattutto per i nostri bimbi, sono i soliti "noti":


  • Mal di gola
  • Febbre
  • Dolori articolari
  • Nausea
  • Spossatezza

Un bambino sano colpito dall'influenza stagionale guarisce senza problemi (e senza bisogno di medicine specifiche, anche perché il virus di quest'anno non è particolarmente aggressivo) nel giro di una settimana, ma in alcuni casi può essere necessario ricorrere al vaccino per evitare rischi, che è già disponibile (del resto è lo stesso del 2013) e che saranno i pediatri stessi somministrare.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail