Risvegli notturni dei bambini, dall'omeopatia le cure dolci

Durante l'età della crescita i bambini possono soffrire di disturbi del sonno, in particolare di risvegli notturni. Ecco come aiutarli con l'omeopatia

I risvegli notturni nei bambini, sia in fase neonatale che più avanti negli anni, sono un disturbo del sonno abbastanza comune.

Le cause possono essere diverse, ad esempio nel bebè il continuo svegliarsi durante la notte può essere sintomo di una piccola alterazione dei ritmi circadiani che regolano il ritmo sonno-veglia, oppure di qualche minimo problema neurologico destinato a risolversi facilmente con la crescita. Nei bambini più grandicelli un sonno disturbato può avere un'origine organica o psicologica.

Risvegli-notturni-omeopatia

I bimbi ansiosi, ad esempio, sono più soggetti a questo specifico disturbo, ma anche i piccoli che soffrano di problemi fisici come tosse e asma o reflusso esofageo.

Quando i risvegli notturni si verifichino con troppa frequenza, finendo per ripercuotersi negativamente sulla salute del bambino, che appare assonnato durante il giorno, apatico e irritabile, e anche il suo rendimento scolastico ne venga compromesso, è bene rivolgersi al pediatra o ad un neurologo infantile per indagare le cause del problema e stabilire una strategia terapeutica.

Talvolta i risvegli sono associati a incubi notturni, e in questo caso è bene cercare di comprendere l'origine del disagio.

Detto questo, va anche ricordato che talvolta il problema dei risvegli notturni infantili è transitorio e ha a che vedere con pessime abitudini e una cattiva "igiene del sonno", come l'assumere bevande eccitanti la sera o l'andare a letto troppo tardi, e che pertanto bastano poche regole di buon senso per invertire la tendenza e garantire al piccolo un sonno di qualità.

Esistono, poi, anche i rimedi naturali, e in tal senso un aiuto concreto lo fornisce la medicina omeopatica, del tutto priva di effetti collaterali. Ecco una lista dei prodotti consigliati nei diversi casi di risvegli notturni in età pediatrica:


  • Nux vomica (quando il bambino si sveglia tra le 03 e le 04 del mattino a non riesce più a prendere sonno)
  • Chamomilla
  • Ignatia amara (risvegli notturni determinai da stati di angoscia)
  • Camilia (quando il bebè si sveglia perché sta mettendo i dentini e sente dolore)
  • Stramonium (risvegli associati a incubi)
  • Kalium Bromatum
  • Hyosciamus
  • Cypripedium pubescens (indicato per i bambini molto nervosi)

Tutti i rimedi omeopatici per i bambini sono disponili in farmacia in formati e composizioni adatte a loro, e per quanto riguarda le dosi, è bene farsi consigliare da un bravo omeopata o dal farmacista esperto in omeopatia.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail