I pro e i contro della televisione per bambini

I bambini possono guardare la televisione? E quali sono i pro e contro dell’esposizione al mezzo di comunicazione più diffuso nelle famiglie italiane.

La televisione fa male ai bambini oppure no? La televisione in sé ovviamente non è nociva o dannosa, quello che può essere pericoloso è un uso senza controlli. Come sappiamo lasciare il cucciolo da solo davanti alla “scatola parlante” è una gran tentazione, perché è la migliore delle baby sitter ed è gratis, ma è un errore enorme.

guardare tv

I bambini possono essere esposti a immagini e messaggi violenti, o comunque non adatti alla loro età, le immagini sono comunque troppo rapide e tendono a sollecitare in modo esagerato il loro cervello, soprattutto se molto piccoli. Un’esposizione inappropriata può causare assuefazione, incapacità di interagire con altri bambini, confusione tra realtà e fantasia, ma anche incapacità di immaginazione: la tv è una sorta di pappa pronta, che non permette di costruire un mondo fantastico come possono invece stimolare i libri.

Detto questo non va neanche demonizzata, perché usata nel modo corretto è anche uno strumento importante. Può essere d’aiuto per stimolare il linguaggio (ovviamente scegliendo i programmi giusti), per vedere luoghi o animali lontani, che non sono raggiungibili in altro modo, per conoscere e informarsi. Può essere anche un valido strumento di divertimento per il bambino, che può condividere con i suoi compagni di giochi e con i suoi familiari. Dopo i tre anni di vita, può stimolare la sua capacità la memoria visiva.

L’unico modo quindi è guardare la tv con i vostri bambini, non lasciarli mai soli, selezionare programmi opportuni e comunque prima dei 10 anni non esporli per più di un’ora al giorno.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail