Seguici su

Crescita

Come intervenire nel Disturbo della Condotta a scuola

Il Disturbo della Condotta a scuola nell’età infantile e adolescenziale si manifesta con comportamenti ostili e aggressivi nei confronti di compagni e insegnanti. Vediamo come si può intervenire

Il Disturbo della Condotta a scuola fa parte dei Disturbi specifici del Comportamento (DC) che possono insorgere in età infantile prescolare, ma più facilmente tra la fine delle elementari e le scuole medie.

Il bambino o l’adolescente manifestano comportamenti gravemente antisociali, non rispettano le normali regole di vita comune in classe, assumono atteggiamenti aggressivi nei confronti dei loro coetanei giungendo a veri e proprio atti di violenza e bullismo, e sfidano in modo aperto l’autorità costituita dagli insegnanti.

Per essere identificato come tale, il Disturbo della Condotta deve essere continuativo per almeno 12 mesi, caratterizzato da episodi di violenza che si possono declinare in vari modi, secondo le seguenti quattro principali classificazioni:

  • Condotta aggressiva e minacciosa che provoca danni fisici a persone o animali
  • Condotta non aggressiva che causa danneggiamento o perdita di una proprietà. In classe un bambino con questo disturbo può ad esempio distruggere o far sparire materiale scolastico dei compagni, della scuola oppure il proprio, per il puro gusto di farlo
  • Episodi di furto o frode reiterati
  • Gravi violazioni delle regole scolastiche

In presenza di atti così deliberatamente oppositivi e violenti, antisociali, è sempre necessario intervenire. Infatti spesso il bullismo scaturisce da casi di Disturbo della Condotta non diagnosticati e affrontati. I bambini più a rischio sono quelli che provengono da ambienti disagiati, esposti ad esempi di violenza gratuita e di degrado morale, con genitori o fratelli che a loro volta manifestano Disturbo antisociale della Personalità.

Secondo gli ultimi studi i Disturbo del Comportamento sono in parte dovuti ad una predisposizione genetica, ma soprattutto necessitano, per manifestarsi, di fattori ambientali scatenanti. Ad ogni modo, un bambino che si comporti in modo crudele, violento e provocatorio nei confronti dei suoi coetanei e degli adulti a scuola va recuperato, per non diventare un adulto pericoloso per la comunità e per se stesso, e la cosa è fattibile quanto prima si interviene affrontando il problema.

I bambini con DC reagiscono allo stress in un modo anomalo e antisociale perché non riescono a sviluppare un altro tipo di approccio, pertanto con l’aiuto di psicoterapeuti e la collaborazione di insegnanti e familiari (laddove possibile), devono essere guidati ad affrontare in modo diverso le loro ansie e paure scardinando le modalità di comportamento “disturbate” e sostituendole con altre “sane”.

Devono inoltre essere educati all’affettività e all’empatia, anche attraverso opportuni esercizi e giochi di ruolo. Intervenendo sul bambino è più probabile il recupero che non sul giovane adulto, pertanto è cruciale non sottovalutare i comportamenti aggressivi e la costante tendenza a violare le regole neppure in età prescolare, qualora si manifestino.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola2 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori5 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola6 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...