Come prevenire le smagliature in gravidanza con i consigli del Ministero della Salute

Sono "inevitabili" le smagliature in gravidanza? Vediamo se e come prevenire le antiestetiche "strie" biancastre con i consigli degli esperti ministeriali

Ritrovarsi con l'addome solcato di smagliature dopo una gravidanza è una spiacevole sorpresa per molte neomamme. Questo accade perché la pelle delicata del ventre vien sottoposta ad una notevole tensione che può provocare delle piccole lacerazioni delle fibre di collagene del derma, che cicatrizzando formano le smagliature, classiche strisce che inizialmente appaiono di colore rosso-violeceo, e poi diventano di un bianco perlaceo del tutto privo di melanina.

Oltre alle cause meccaniche all'origine dell'inestetismo ci sono anche gli aumentati livelli di cortisolo nel sangue, che rende più deboli le fibre elastiche della cute.

Smagliature-gravidanza

Queste "strie" in genere compiano nel terzo trimestre, tra il sesto e l'ottavo mese, non solo sul pancione ma anche sui fianchi e sul seno, e sono più frequenti nelle donne giovani e nelle primipare.

La maggiore o minore predisposizione alla formazione delle smagliature dipende dall'elasticità di partenza della pelle, che si può aumentare sia attraverso una buona alimentazione che con la costante applicazione di prodotti dermatologici idratanti e nutrienti da usare fin dai primi tempi della gravidanza.

Queste misure preventive sono in grado di evitare i danni peggiori, prevenendo la formazione delle smagliature o almeno riducendone il numero e la grossezza. Ecco, a tal proposito, i consigli diffusi dal Ministero della Salute per rinforzare e rendere più elastica le pelle in gravidanza.


  • Prodotti cosmetici da applicare: i migliori sono a base di acido boswelico, elastina, vitamina E, collagene, acido ialuronico, antiossidanti e olii (mandorle dolci, rosa, oliva eccetera). Spalmati e massaggiati sulla pelle soprattutto nelle zone più "critiche" durante tutta la gestazione e anche dopo, questi prodotti sono in grado di prevenire il "grosso" delle smagliature anche nelle donne che siano geneticamente predisposte


  • Alimentazione equilibrata: i cibi che in modo naturale aumentano l'idratazione e l'elasticità cutanea sono quelli più ricchi di acqua, fibre, vitamine, proteine e antiossidanti, come frutta e verdura, pesce ricco di omega 3, oli vegetali e frutta secca in guscio, legumi, cereali integrali. Ad essi si aggiungeranno almeno 8 bicchieri d'acqua al giorno
  • Esercizio fisico: svolgere regolare attività sportiva durante la dolce attesa, salvo indicazioni contrarie, migliora l'ossigenazione dei tessuti cutanei


  • Evitare un eccessivo aumento di peso. Ingrassare troppo in gravidanza è sempre controindicato, pertanto è bene seguire i consigli dietetici del ginecologo, pesarsi regolarmente e non "sforare"

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte| Ministero della Salute
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail