Le merendine ricche di grassi rendono i bambini paurosi e stanchi

Uno studio effettuato sui topi ha rivelato che i grassi trans di cui sono ricche le merendine confezionate per i bambini, inducono un comportamento pauroso e rallentano i riflessi

Se i vostri bambini appaiono sempre stanchi e svogliati, se i loro riflessi sono lenti e se manifestano segni di ansia e di paura per ogni novità o piccola prova che li coinvolga, forse la ragione sta nel fatto che mangiano troppe merendine.

E' difficile immaginare un nesso tra le due cose, e infatti neppure i ricercatori brasiliani dell'Università di Santa Maria si aspettavano questo tipo di scoperta quando hanno deciso di sottoporre alcuni topini da laboratorio ad un esperimento.

Merendine-bambini

I roditori sono stati sottoposti ad una dieta ricca di acidi grassi trans idrogenati (nocivi per l'organismo ma presenti in moltissimi prodotti dolciari confezionati) per oltre un anno, e comparati con altri topini che invece assumevano grassi polinsaturi (ovvero "buoni", come quelli dell'olio extravergine d'oliva).

Al termine della sperimentazione si è visto che l'assunzione prolungata dei grassi "cattivi" causava modifiche nell'aspetto delle cavie e nel loro comportamento. I topini evidenziavano un rallentamento nei riflessi e soprattutto sintomi di ansia immotivata. La ragione risiederebbe nel fatto che i grassi trans sono in grado di produrre modifiche a livello di DNA neuronale, peggiorando le performance mentali e fisiche, e inducendo cambiamenti nell'umore.

Insomma, un vero disastro, anche perché questi grassi, presenti in larga misura nelle merendine e nei biscotti confezionati, così come nei gelati e in molti snack ""spazzatura" di cui i nostri bimbi si rimpinzano, sono molto dannosi per l'organismo, favoriscono l'aumento di peso e causano la sindrome metabolica e l'aterosclerosi, condizioni che in età adulta aprono le porte a diabete e malattie cardiovascolari.

Al contrario, gli acidi grassi polinsaturi "buoni" proteggono le funzioni cerebrali e forniscono energia e salute al corpo. Per tale ragione, quindi, è importante cercare di modulare la dieta dei più piccini in modo che sia quanto più salutare possibile. Certo, è impossibile eliminare del tutto le merendine, ma si possono limitare a poche volte alla settimana, sostituendole con cibi più indicati per gli spuntini quotidiani, come frutta fresca e secca, yogurt, pane e prosciutto, o un dolce fatto in casa con pochi grassi "buoni" e poco zucchero.

E' solo un questione di abitudine, all'inizio non sarà facilissimo rinunciare alla "dose " quotidiana di merendine e biscotti farciti, ma alla fine anche il bimbo più capriccioso si accorgerà che una bella mela dolce e succosa sazia di più e meglio di qualsiasi snack confezionato.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Fonte| Informa Health Care

  • shares
  • Mail