Le 10 cattive abitudini dei genitori che influenzano l'educazione dei figli

I figli si educano anche con l'esempio in famiglia, e se questo è negativo le conseguenze possono essere notevoli. Scopriamo quali sono le pessime abitudini di mamme e papà che nuocciono anche ai bambini

Cari genitori, ci pensate che talvolta abitudini che a voi sembrano del tutto naturali e innocue, in realtà hanno un impatto negativo sui vostri figli? Ci siamo dentro tutti perché stiamo parlando di comportamenti comuni che ci coinvolgono senza che, quasi, ci rendiamo conto, dalla dipendenza dai gadget tecnologici che assorbono sempre parte della nostra attenzione, fino ai pessimi esempi alimentari.

Purtroppo (o per fortuna nei casi migliori), ciò che noi facciamo e diciamo davanti ai nostri figli, si "imprime" in loro, soprattutto quando sono molto piccoli, e viene acquisito come esempio da seguire, spingendoli all'emulazione e infuenzandoli.
Cattive-abitudini-genitori

Nell'educazione dei figli, pertanto, non dobbiamo fare attenzione solo alle regole - senza dubbio buone e sagge, almeno nelle intenzioni - che diamo loro, ai consigli e alle spiegazioni, ma anche alle nostre scelte personali, al nostro stile di vita e alle abitudini che esibiamo davanti a loro, sovente senza renderci conto "dell'effetto che fanno". Ecco, allora, un esempio di 10 comuni comportamenti negativi da cercare di modificare perché negativi per i nostri figli.


  1. Essere drogati di tecnologia. Ok, pc, tablet e smartphone sempre in mano che immagine offrono di noi? Diventiamo distratti e approssimativi. Cerchiamo, pertanto, di ridurre il tasso tecnologico delle ore che trascorriamo in casa con i nostri figli
  2. Manifestare disprezzo per il proprio corpo o parti di esso. State attenti a come vi riferite al vostro corpo davanti ai figli, perché potreste favorire scarsa autostima e problemi di accettazione della lor immagine. Perciò non riferitevi mai al vostro corpo come "brutto", "grasso", "sformato", "malfatto", eccetera, ma semmai puntate sul discorso "salute", insistendo sull'importanza di fare attività fisica e mangiare ben per stare in forma


  3. Cibo spazzatura. Evitatelo, sempre e comunque a favore di pasti quanto più possibile sani ed equilibrati
  4. Il pettegolezzo. Evitate di sparlare di Tizio e Caio davanti ai bambini, di emettere giudizi sferzanti o di scadere nel pettegolezzo più becero. Il gossip può essere innocuo e andare bene in certe occasioni, ma se ripetuto e soprattutto quando coinvolga persone conosciute o che fanno parte della vita dei ragazzi (insegnanti, genitori di amici eccetera), può solo avere pessime conseguenze
  5. Correre in macchina. Non c'è bisogno di spiegazione, in macchina, con i bambini, NON si corre

  6. Imprecare. Anche in questo caso, se dite parolacce in continuazione, imprecate o bestemmiate, come potete pensare che i vostri figli non impareranno a fare altrettanto?
  7. Andare a dormire sempre tardi la notte. Non è un buon esempio, i vostri figli cercheranno di emularvi e di stare svegli più a lungo che possono, con tutte le conseguenze del caso
  8. Tenere il televisore sempre acceso. La tv va guardata con intelligenza, scegliendo i programmi che possono interessare anche i bambini, e non usata come un "terzo incomodo" in famiglia, come rumore di sottofondo. Evitate, pertanto, di accendere la tv non appena entrate in casa
  9. Stare troppe ore al sole (al mare o fuori casa). Troppo sole può far male ai bambini (e anche agli adulti), e pertanto cercate di evitare, almeno, le ore in cui i raggi UV sono troppo forti
  10. Le piccole bugie "bianche". D'accordo, le diciamo tutti, ma i bambini non riescono a cogliere la differenza tra una bugia detta a fin di bene e una che non lo sia, e impareranno solo che mentire è lecito. Pertanto, evitatelo

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte| popsugar.com
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail