Come educare i bambini alla felicità e al rispetto

Educare i bambini alla felicità, propria e degli altri, e al rispetto, per la propria persona e per le altre che vivono intorno a noi, non è semplice: è un lavoro lungo, costante, a volte difficile, ma molto importante.

Educare i bambini alla felicità e al rispetto è importante per avere in futuro adulti consapevoli, sicuri di loro stessi e rispettosi delle persone che li circondano e anche dell'ambiente che li ospita. I bambini devono imparare ad essere felici, partendo dalle piccole cose di ogni giorno: devono essere in grado di trovare il lato positivo in ogni cosa.

Per educare i bambini alla felicità dobbiamo essere positivi anche noi genitori, dobbiamo insegnare loro ad essere ottimisti, a cercare di trovare sempre il lato positivo anche delle situazioni che ci appaiono più contrastanti e più nere. La felicità è un diritto di tutti e a maggior ragione lo è dei più piccoli.

Dobbiamo insegnare ai bambini che la felicità non si misura con quello che si possiede, per evitare di avere adulti avidi in futuro. Dobbiamo insegnare loro che la felicità risiede nei piccoli gesti, nei sorrisi che dispensiamo ogni giorno, in un momento di gioia da vivere in famiglia. Non meno importante l'educazione al rispetto, perché la felicità di ognuno passa anche dal grado di rispetto che abbiamo sia nei nostri confronti sia nei confronti degli altri.

Come fare? Bisogna ovviamente dar loro il buon esempio: è dai genitori che parte l'educazione alla felicità. E' un percorso a volte difficile, anche perché la vita spesso ci mette i bastoni tra le ruote, ma è un percorso che possiamo affrontare insieme ai bambini: state pur certi che saranno loro ad insegnarci moltissime cose che abbiamo dimenticato quando siamo diventati adulti.

educare i bambini alla felicità

Foto | da Flickr di gabrielap93

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail