Come imbiancare la cameretta di un neonato con colori atossici

Come imbiancare la cameretta di un neonato optando per colori eco-friendly.

Il bimbo sta per nascere e si vive ogni momento intensamente. C'è tanto da fare e molto poco da attendere. Tra le mille esigenze per il piccolo ci sono anche quelle più frivole per rendere felici mamme e papà. Come accogliere nel migliore dei modi il bimbo in arrivo? Con una bella cameretta dipinta e decorata con il cuore.

Come scegliere tra pitture e colori? L'ideale per imbiancare la cameretta di neonati e bambini è usare colori atossici del colore che più ci piacciono. Per i piccolissimi sono preferibili tinte pastello come celeste, rosa o verde chiaro per rasserenare il piccolo nel momento dell'addormentamento e del sonno, o ancora meglio il giallo lime per dare calore alla stanza e "scaldare" l'ambiente.

come-imbiancare-cameretta

La tinteggiatura della cameretta richiede attenzioni particolare in quanto i bambini sono spesso soggetti ad allergie per cui è bene scegliere vernici naturali per aiutare a abbassare l’inquinamento derivato da composti chimici di pareti e mobili. Per cui deve essere atossica (pittura ecologica a base d’acqua o idropittura acrilica), meglio se lavabile in quanto una volta cresciuti un po' potranno (purtroppo) anche divertirsi a disegnare le pareti. Per cui è da mettere in conto che le camerette dei bimbi sono da "rinnovare" una volta ogni due anni.

Provate a colorare una sola parete, per far mettere in risalto l'arredamento. Oppure dipingete le pareti e lasciate il soffitto bianco per dare ampiezza all'ambiente. Infine se volete dare un tocco in più fatevi aiutare dagli sticker. Scegliete tra nuvolette, stelle, arcobaleni, o animali cute, anche solo un paio di elementi, ideali per arricchire le vostre pareti.

Foto | Apartementtherapy

  • shares
  • Mail