Seguici su

Gravidanza

Quinto mese di gravidanza: nel feto si sviluppa l’udito

Il pancione comincia farsi vedere e sentire, il feto tira calci e sente i rumori circostanti… siete arrivate al quinto mese di gravidanza, a metà della vostra grande avventura di future mamme

Con l’ingresso nel quinto mese di gravidanza – che inizia alla 17ma settimana + 5 giorni e termina alla 21ma + 6 giorni – la futura mamma si trova a metà del suo percorso gestazionale, un momento molto bello ed entusiasmante perché si comincia a percepire in modo intenso la presenza del bambino nell’utero che scalcia e si muove.

In questa fase è possibile, attraverso l‘ecografia tridimensionale (o morfologica), vedere il faccino e scoprire i lineamenti del feto, che sono ormai formati, e inoltre è anche il momento della gravidanza in cui è possibile verificare se lo viluppo del nascituro stia procedendo in modo regolare.

Infatti entro la 18ma settimana è possibile effettuare gli esami di screening prenatale (se non si erano eseguiti prima, come il test del DNA fetale), tra cui l’amniocentesi. Per quanto riguarda l‘accrescimento del feto in queste settimane, la novità di maggior rilievo è lo sviluppo dell’udito, tanto che il nascituro da questo momento in avanti sarà in grado di percepire distintamente tutti i suoni e i rumori dell’ambiente circostante esterno, inclusa, naturalmente, la voce materna.

A questo punto potete cominciare a stimolarlo ascoltando musiche melodiose e rilassanti, e cantando o parlando al vostro bambino. Le dimensioni del feto al quinto mese di gravidanza vanno dai circa 250-280 grammi di peso ai 25 cm di lunghezza. Il suo corpicino pienamente formato e la maggiore forze delle mani e dei piedini lo portano a muoversi e a scalciare moltissimo, anche perché è ancora abbastanza piccolino per avere spazio sufficiente nel vostro addome.

Per quanto riguarda, invece, le modifiche del corpo materno, queste riguardano in particolare il pancione, che a questo punto inizia davvero ad essere visibile e disteso verso l’esterno, e il seno. I capezzoli si scuriscono e il seno si ingrossa, sotto la pelle sono ora ben visibili le vene.

Anche la pelle potrebbe cambiare, diventando ipersensibile, inoltre in molte future mamme compaiono delle macchie che, però, non devono preoccupare perché scompaiono dopo il parto. Nel quinto mese di gravidanza a causa del peso e dei movimento del feto, la donna potrebbe anche sperimentare delle prime contrazioni uterine, che sono del tutto transitorie.

Solo se fossero molto forti e continuative ci si deve rivolgere subito al ginecologo o recarsi in ospedale. Altri tipici disturbi che potrebbero iniziare a farsi sentire sono le emorroidi (in genere associate a stitichezza), ristagni venosi con gonfiore agli arti, in particolare delle caviglie, e ritenzione idrica.

Potrebbero aumentare anche gli sbalzi di pressione, ma in generale, piccoli fastidi a parte, nel quinto mese la donna incinta si sente molto bene e anche l’umore e è alto. E’ importante fare un po ‘ di attività fisica per mantenere in equilibrio la pressione, per facilitare sia la circolazione che la funzionalità digestiva e intestinale, e per migliorare l’ossigenazione e l’attività cardiaca (che fa ben anche al bambino). Dal quinto mesi in poi potete cominciare a “pensare”al parto.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 ore ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori22 ore ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola2 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola5 giorni ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola1 settimana ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola1 settimana ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola2 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola3 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...

bambino e mamma che compilano il calendario bambino e mamma che compilano il calendario
Scuola4 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza della puntualità e dell’organizzazione

La puntualità e l’organizzazione sono due abilità importanti, ecco qualche consiglio per insegnarle ai bambini. Insegnare ai bambini l’importanza della...