Bambini precoci, come stimolare la loro intelligenza

I bambini precoci sono in genere bambini plusdotati, con un'intelligenza viva e una grande capacità di apprendimento. Vediamo come stimolare nel modo giusto questi piccoli genietti

I bambini precoci sono piccoli che apparentemente senza sforzo acquisiscono le principali abilità cognitive dell'infanzia prima degli altri. Si tratta di bimbi che manifestano fin da piccolissimi interesse e inclinazione verso la lettura e la scrittura, che hanno una grande creatività e talvolta estro artistico o versatilità per la musica o specifiche abilità manuali, che sembrano sempre un passo avanti ai loro coetanei, più maturi e brillanti.

Per i genitori scoprire che i loro figli sono, con tutta evidenza, dotati di ottime capacità intellettive è fonte di grande orgoglio e gratificazione, tuttavia avere dei bambini plusdotati è anche una grande responsabilità.

Smart young boy stood infront of a blackboard

Infatti l'intelligenza acuta e precoce di questi bimbi deve essere stimolata in modo efficace, progressiva ma costante, perché altrimenti si rischia di vedere questi pargoletti annoiati e irritabili. Ma come aiutare i nostri piccoli genietti a declinare al meglio le loro capacità intellettive valorizzandole? Ebbene, usando ogni mezzo, perché tutto può diventare un buon stimolo per i bambini che sono avidi di imparare. Per prima cosa: i giochi.

Non limitatevi ai classici giocattoli didattici per l'apprendimento della lingue, dell'alfabeto, dei numeri e via discorrendo. Fate con loro giochi di intelligenza casalinghi con le parole, come ad esempio l'inventare storie (potete iniziare voi con un buon spunto e poi far proseguire i bambini per stimolare la loro capacità immaginativa, la logica e naturalmente il linguaggio), oppure il gioco dei sinonimi e dei contrari da fare anche partendo dai nomi degli oggetti di casa.

Un gioco bellissimo e stimolante è quello delle associazioni: iniziate con una parola qualunque (ad es. mare), e rimpallatevi con il bambino altri termini che abbiano con il procedente una certa relazione logica (da mare a spiaggia, da spiaggia a sabbia, da sabbia a deserto eccetera). Anche giochi da tavola come Monopoly sono molto utili come stimolo, ad esempio per riconoscere il valore e l'uso del denaro.

I bambini precoci si "bevono" queste attività con i genitori perché ne traggono una grande soddisfazione. Alla tv scegliete programmi educativi di argomento diverso, i canali, del resto non mancano. Dai documentari del National Geographic a Super Quark e simili, gli esempi sono davvero tantissimi. Un altro stimolo formidabile per i vostri bimbi precoci è rappresentato dalla lettura: soprattutto se voi avrete cominciato a leggere loro le fiabe fin da quando erano lattanti.

Regalate ai vostri bimbi libri stimolanti anche dal punto di vista tattile, come i libri "materici" o pop-up adatti dai 2-3 anni in avanti, e poi via subito a quelli per l'infanzia ricchissimi di illustrazioni. La lettura è un modo fantastico per imparare, e i bimbi precoci ne fanno subito buon uso.

Vi stupirete, una volta che avranno imparato a leggere, di come via via vi chiederanno libri sempre più impegnativi e di come vi si immergeranno! Via libera che ai giochi interattivi di quiz per bambini e naturalmente alle enciclopedie per ragazzi che dovranno riempire le loro librerie: la storia, la geografia, l'astronomia, la mitologia antica... sono tutti argomenti che i bimbi precoci adoreranno e che li stimoleranno in modo divertente e produttivo.

I bimbi precoci e plusdotati non si annoieranno se troveranno sempre risposte alle loro inesauribili domande, pertanto voi genitori dovrete essere sempre "sul pezzo", come si suol dire. Tenetevi documentati e fate fare ai vostri figli, compatibilmente con i vostri impegni, gite e viaggi culturali.

Per iniziare vanno benissimo anche i musei e le mostre della vostra città, la visita ad una fattoria didattica o a un parco acquatico, a scavi o rovine antichi dei dintorni (l'Italia ne è piena), ma non scordate le opere di ingegneria come le dighe o gli acquedotti, che affascinano i bambini. Portateli - o chiedete ai nonni di farlo - anche nella natura, per far loro conoscere i nomi degli alberi e delle piante. Tutto questo è conoscenza, tutto questo è stimolo, a 360°.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail