Seguici su

Crescita

Bambini precoci, come stimolare la loro intelligenza

I bambini precoci sono in genere bambini plusdotati, con un’intelligenza viva e una grande capacità di apprendimento. Vediamo come stimolare nel modo giusto questi piccoli genietti

I bambini precoci sono piccoli che apparentemente senza sforzo acquisiscono le principali abilità cognitive dell’infanzia prima degli altri. Si tratta di bimbi che manifestano fin da piccolissimi interesse e inclinazione verso la lettura e la scrittura, che hanno una grande creatività e talvolta estro artistico o versatilità per la musica o specifiche abilità manuali, che sembrano sempre un passo avanti ai loro coetanei, più maturi e brillanti.

Per i genitori scoprire che i loro figli sono, con tutta evidenza, dotati di ottime capacità intellettive è fonte di grande orgoglio e gratificazione, tuttavia avere dei bambini plusdotati è anche una grande responsabilità.

Infatti l’intelligenza acuta e precoce di questi bimbi deve essere stimolata in modo efficace, progressiva ma costante, perché altrimenti si rischia di vedere questi pargoletti annoiati e irritabili. Ma come aiutare i nostri piccoli genietti a declinare al meglio le loro capacità intellettive valorizzandole? Ebbene, usando ogni mezzo, perché tutto può diventare un buon stimolo per i bambini che sono avidi di imparare. Per prima cosa: i giochi.

Non limitatevi ai classici giocattoli didattici per l’apprendimento della lingue, dell’alfabeto, dei numeri e via discorrendo. Fate con loro giochi di intelligenza casalinghi con le parole, come ad esempio l’inventare storie (potete iniziare voi con un buon spunto e poi far proseguire i bambini per stimolare la loro capacità immaginativa, la logica e naturalmente il linguaggio), oppure il gioco dei sinonimi e dei contrari da fare anche partendo dai nomi degli oggetti di casa.

Un gioco bellissimo e stimolante è quello delle associazioni: iniziate con una parola qualunque (ad es. mare), e rimpallatevi con il bambino altri termini che abbiano con il procedente una certa relazione logica (da mare a spiaggia, da spiaggia a sabbia, da sabbia a deserto eccetera). Anche giochi da tavola come Monopoly sono molto utili come stimolo, ad esempio per riconoscere il valore e l’uso del denaro.

I bambini precoci si “bevono” queste attività con i genitori perché ne traggono una grande soddisfazione. Alla tv scegliete programmi educativi di argomento diverso, i canali, del resto non mancano. Dai documentari del National Geographic a Super Quark e simili, gli esempi sono davvero tantissimi. Un altro stimolo formidabile per i vostri bimbi precoci è rappresentato dalla lettura: soprattutto se voi avrete cominciato a leggere loro le fiabe fin da quando erano lattanti.

Regalate ai vostri bimbi libri stimolanti anche dal punto di vista tattile, come i libri “materici” o pop-up adatti dai 2-3 anni in avanti, e poi via subito a quelli per l’infanzia ricchissimi di illustrazioni. La lettura è un modo fantastico per imparare, e i bimbi precoci ne fanno subito buon uso.

Vi stupirete, una volta che avranno imparato a leggere, di come via via vi chiederanno libri sempre più impegnativi e di come vi si immergeranno! Via libera che ai giochi interattivi di quiz per bambini e naturalmente alle enciclopedie per ragazzi che dovranno riempire le loro librerie: la storia, la geografia, l’astronomia, la mitologia antica… sono tutti argomenti che i bimbi precoci adoreranno e che li stimoleranno in modo divertente e produttivo.

I bimbi precoci e plusdotati non si annoieranno se troveranno sempre risposte alle loro inesauribili domande, pertanto voi genitori dovrete essere sempre “sul pezzo”, come si suol dire. Tenetevi documentati e fate fare ai vostri figli, compatibilmente con i vostri impegni, gite e viaggi culturali.

Per iniziare vanno benissimo anche i musei e le mostre della vostra città, la visita ad una fattoria didattica o a un parco acquatico, a scavi o rovine antichi dei dintorni (l’Italia ne è piena), ma non scordate le opere di ingegneria come le dighe o gli acquedotti, che affascinano i bambini. Portateli – o chiedete ai nonni di farlo – anche nella natura, per far loro conoscere i nomi degli alberi e delle piante. Tutto questo è conoscenza, tutto questo è stimolo, a 360°.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola2 giorni ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola4 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola6 giorni ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola1 settimana ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola2 settimane ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola2 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola3 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola3 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola4 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...