Bambini senza regole, colpa dei genitori?

I genitori devono dare delle regole ai bambini: è importante per la loro educazione. È fondamentale, però, anche cercare di essere d’esempio.

Se i bambini non hanno regole di chi è la colpa? Parlare di colpe non mi piace molto, quando penso al ruolo di genitore associo il concetto di responsabilità. Già, perché mettere al mondo un figlio oltre a essere un atto d’amore, è un atto di responsabilità. Sono quindi i genitori che devono garantire ai bambini di crescere e diventare adulti in un ambiente sano e stimolante, sono loro che si devono occupare dell’educazione e di conseguenza delle regole.

bambini senza regole

Le regole sono importantissime, perché sono un po’ come dei lampioncini che illuminano la strada dei nostri bambini, mettono in luce il bene, le cose che si possono fare e lasciano nell’ombra il male e tutto ciò che è pericoloso. Ovviamente le regole arrivano indirettamente anche dal vivere all’interno di una società, che si basa sul rispetto per il prossimo.

Mi raccomando non deve essere soffocato di sì e di no: stabilite poche e semplici regole, che vanno condivise con i nonni. Tutto si adegua all’età del piccolo ed evolve con loro, ma il concetto di bene e di male, per esempio, resta immutato, semmai si amplia. La società per i più piccoli equivale alla famiglia. Cercate di dare il buon esempio: siate educati tra di voi, mangiate a tavola insieme, rispettate le regole del buon vivere insieme. I bambini vi guardano e imparano, anche senza che gli venga detto nulla. Il passaggio successivo è l’asilo o la scuola. Condividere alcune ore all’interno di una piccola comunità, come una classe, impone delle regole: prima tra tutte la puntualità, che i genitori si devono impegnare a rispettare.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail