Seguici su

Crescita

Mamme troppo apprensive e figli troppo insicuri

L’eccessiva ansia materna può nuocere al suo bambino, che può crescere a sua volta insicuro e pauroso. Scopriamo perché e come gestire l’apprensività della mamma

Non c’è mamma che non si preoccupi del benessere e dell’incolumità dei proprio figli, talvolta eccedendo con le ansie e le preoccupazioni, soprattutto quando il pargolo non sia proprio sotto il proprio raggio visivo. In parte si tratta di un istinto di protezione del tutto normale, anzi, “sano”, purché non raggiunga proporzioni esagerate.

Le madri troppo apprensive – negli USA le chiamano mamme “elicottero” perché non riescono a perdere di vista il loro bambino neppure per un momento senza essere colte da paure irrazionali – generano figli paurosi e insicuri.

E’ una legge di natura, perché i bimbi, proprio come spugne, assorbono l’ansia materna e la incorporano nel loro DNA fin dalla prima infanzia, imparando così a vedere in ogni novità, in ogni esperienza, un potenziale pericolo. La conseguenza sono bimbi iper protetti, che fanno fatica ad esperire il mondo come ogni bambino dovrebbe fare, con scarsa autonomia e terrore di sbagliare, che non riescono a fare un passo senza avere mamma vicino.

Abbiamo presenti tanti bambini così e il problema è che una volta cresciuti manterranno questa sorta di handicap, diventando a loro volta adulti ansiosi e insicuri. Ma una mamma per natura apprensiva, come può imparare a gestire questa sua istintiva attitudine iperprotettiva e permettere, in tal modo, ai propri pargoli di crescere e fare esperienza del mondo in modo spontaneo e senza timori?

Ebbene, un buon aiuto arriva dalla psicologia infantile e dai libri di terapeuti e pedagogisti che si siano occupati di questo problema. Un esempio? Il delizioso libro di Ludovica Scarpa “Tranquilla dentro. Il piccolo talismano della mamma”, edito da Ponte delle Grazie nel 2012.

In questo volume l’autrice spiega alle madri elicottero come imparare a gestire l’ansia praticando l’arte del giusto distacco (attraverso filosofia e meditazione) e assumendo un nuovo atteggiamento più sereno nei confronti della proprie sfide educative. Leggere un buon manuale può aiutare, ma deve essere associato ai giusti “esercizi”, da praticare con gradualità ogni giorno.

Abituarsi, ed esempio, a delegare la cura del bambino quando necessario – a parenti o baby sitter – senza precipitarsi al telefono per sapere come procede ogni due minuti è già un buon primo passo. Lasciare che il proprio bimbo cada e si rialzi da solo, anche dal punto di vista metaforico, in modo che sperimenti sconfitte e delusioni, è necessario perché acquisisca gli strumenti pratici e psicologici per affrontare le sfide del mondo, e se vogliamo questo percorso rappresenta anche una sfida importante anche per le mamme.

Non è facile, smettere di essere una mamma apprensiva, è non bisogna neppure colpevolizzarsi, ma solo riuscire a trovare un giusto compromesso tra le esigenze di libertà e autonomia dei figli e il proprio istinto protettivo nei loro confronti.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola2 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori5 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola6 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...