Come educare i bambini al rispetto dell’ambiente

Come educare i bambini al rispetto dell’ambiente: da dove iniziare e come adottare buone abitudini in casa utili per ridurre gli sprechi.

Insegnare ai bambini il rispetto per l’ambiente è di fondamentale importanza. I piccoli sono il futuro, e un cambiamento di rotta mondiale non si realizza con una sola persona. Per questo è necessario coinvolgere tutti, nuove generazioni comprese. Compito dei genitori è crescere dei bambini più consapevoli delle questioni ambientali in modo da affiancarsi alla scuola in questo importantissimo compito. Come educare i bambini al rispetto dell’ambiente? E’ una delle sfide più impegnative e interessanti per educatori e genitori di oggi: fin dalla scuola dell’Infanzia, infatti, i piccoli devono capire che le risorse di Madre Natura non sono infinite e che, solo rispettando la terra sulla quale viviamo, possiamo sperare di avere un futuro.

Educare i bambini al rispetto dell’ambiente: da dove iniziare

Il buon esempio dovrebbe già partire da casa: se mamma e papà e le figure che si prendono cura dei piccoli nei primi anni di vita adottano dei comportamenti responsabili nei confronti dell’ambiente e della natura, sicuramente i bambini cresceranno emulando tale esempio e imparando, per imitazione, a comportarsi in maniera corretta.

Un grande impegno, poi, spetta anche agli educatori e agli insegnanti che attraverso libri, giochi, lavoretti manuali e anche cartoni animati possono spiegare ai bambini quanto sia importante riciclare, prendersi cura della nostra terra, cercare di evitare gli sprechi adottando comportamenti virtuosi.

Basta poco, in realtà, come spiegare loro perché è importante spegnere le luci quando si esce da una stanza, perché è bene chiudere il rubinetto dell’acqua mentre ci si lava i denti o ci si fa la doccia, perché è importante differenziare i rifiuti e, in generale, cercare di fare meno rifiuti possibili. Solamente spiegando le ragioni, magari con una bella storia o un racconto simpatico, possiamo educare i bambini al rispetto dell’ambiente. Loro sono il futuro e il futuro della terra è nelle loro mani, non dimentichiamolo.

Come educare i bambini al rispetto dell'ambiente

Le buone abitudini

Per tale motivo, si può iniziare stabilendo buone abitudini in casa. E’ indubbio che, grazie all’attenzione attuale ed alle innumerevoli iniziative dedicate, i bambini stiano diventando già più attenti. Incoraggiarli a trascorrere gran parte della loro giornata all’aria aperta infonderà in loro l’amore ed il rispetto nei confronti di ciò che li circonda. Come fare? Semplice: mettendo in pratica delle nuove e sane abitudini.

  • Fare una corretta raccolta differenziata
  • Praticare l’arte del riciclo
  • Spegnere le luci quando si esce da una stanza
  • Chiudere il rubinetto mentre ci si spazzola i denti
  • Usare sacchetti riutilizzabili per fare la spesa

Sono tutte pratiche che, se effettuate già dalla tenera età, si instilleranno in loro come se fossero la cosa più naturale del mondo. Diventare consumatori consapevoli è uno di quegli “sforzi” che molti di noi hanno imparato da adulti. Fino a qualche anno fa, infatti, i nostri nonni tendevano a non prestare attenzione a come, il loro ruolo di consumatori, influisse sull’ambiente. Puntare su articoli riciclati, acquistare cibo proveniente da fonti sostenibili, usare in casa elettrodomestici ad alta efficienza energetica e quant’altro: sono tutte buone pratiche in fatto di acquisti.

In conclusione, insegnare loro come l’ambiente vada trattato bene – in fondo è la nostra casa – e come essere “sostenibili” è il nostro compito. Ricollegandoci all’apertura di questo articolo, senza azione nulla cambierà, l’ambiente continuerà a soffrirne e, con esso, anche le future generazioni. Anche il minimo cambiamento avrà il suo peso: statene sicuri, farà la differenza.

Photo | Pixabay