Bambini cocciuti, è solo carattere o sintomo di qualche difficoltà?

Quando i nostri bambini appaiono un po' troppo ostinati e testardi, è perché vogliono comunicarci qualcosa di preciso? Scopriamo se questo lato del loro carattere può avere diversi signficati

I bambini durante la crescita cambiano spesso carattere, perché la loro personalità si sviluppa man mano che cominciano a conoscere il mondo e fare esperienze. Tuttavia, alcuni tratti caratteriali sono innati, ovvero si manifestano fin da subito senza modificarsi con il tempo.

Tra queste peculiarità individuali ci può essere anche una maggiore o minor propensione alla testardaggine. I bambini cocciuti sono spesso bambini sicuri di sé, ma talvolta la tendenza ad incaponirsi nelle proprie posizioni, che naturalmente sfocia nel capriccio e nella disubbidienza, può essere un modo che il bambino usa per accentrare su di sé l'attenzione dei genitori.

Bambini-cocciuti

L'ostinazione nel non voler fare qualcosa che invece i genitori chiedono di fare (i compiti, rimettere in ordine la stanza o i giochi, aiutare ad apparecchiare la tavola e via discorrendo) non è sinonimo di personalità forte e definita, ma solo di "sfida" contro le regole imposte da mamma e papà. Un capriccio, insomma, che come tale va ignorato.

Diverso il caso in cui il bambino, convinto di avere la ragione dalla sua, manifesta il rifiuto per qualcosa che percepisce come ingiusto. Ad esempio, poniamo il caso che stia giocando con i suoi amichetti e che uno degli altri bambini si comporti male, rubi i giocattoli agli altri e via discorrendo scatenando un bel litigio.

Poniamo che gli adulti a quel punto intervengano "imponendo" ai bimbi di fare pace. A quel punto il vostro piccolo, convinto di aver subito un'ingiustizia, potrebbe cocciutamente rifiutarsi di dare la mano al bambino "cattivo", e non intenda scendere a compromessi. In questi casi davvero possiamo parlare di ostinazione, di testardaggine?

Evidentemente il bimbo manterrà la sua pozione fintanto che un adulto non riconoscerà il torto dell'altro e la ragione dalla sua. A quel punto potrà fare pace. E' importante, quindi, cercare di indagare quali siano i motivi per cui il vostro bambino si mostra spesso e volentieri caparbio e ostinato, perché potrebbe, con tali atteggiamenti, cercare di farvi capire che ritiene alcune vostre prese di posizione nei suoi confronti ingiuste (anche se non lo sono).

Pertanto, quando date una regola al bambino, o lo sgridate per qualcosa, è importante cercare di spiegargli sempre le ragioni che stanno dietro all'intervento. Un castigo non compreso farà sentire il bambino una vittima, e scatenerà in lui la voglia di rivalersi su di voi comportandosi in modo sempre più cocciuto finché non riconoscerete le sue ragioni.

Ricordate che i bambini vedono tutto bianco o nero, non colgono le sfumature, pertanto la loro cocciutaggine spesso nasce solo da questo senso di frustrazione per non esseri sentiti capiti e supportati. Una volta chiarito questo, sarà tutto più facile.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail