Farmaci e bambini, consultiamo sempre prima il pediatra per le dosi

Bambini e farmaci, come devono comportarsi i genitori? Ovviamente è assolutamente vietata l'automedicazione: prima di far assumere ogni farmaco ai bambini è bene consultare il proprio pediatra.

Bambini e farmaci, mai improvvisarsi medici. L'automedicazione è altamente sconsigliata quando si parla dei piccoli di casa, dal momento che la decisione di prendere o meno alcuni medicinali spetta solo ed esclusivamente al medico che ha in cura il bambino. Anche se il medicinale è già stato preso in passato, meglio una telefonata di più, anche per sapere con precisione le dosi.

Sulle confezioni dei farmaci per bambini sono solitamente riportate le dosi in base al peso del bambino (e indicativamente anche in base all'età, anche se fa fede sempre il peso). Ma solamente il nostro medico pediatra conosce la storia clinica del bambino e sa valutare la necessità e la quantità per i farmaci da far assumere ai bambini.

In caso di febbre o altri malesseri per i quali il bambino è già stato curato in precedenza, possiamo anche solo telefonare al medico, a patto che non ci siano altri sintomi che possano farci sospettare che ci sia qualcosa che non va. Altrimenti, è di estrema importanza portare sempre il bambino dal pediatra, per capire effettivamente cos'ha e di cosa ha bisogno.

Con i bambini, così come con le donne in dolce attesa, non bisogna scherzare con i farmaci: meglio andare sul sicuro e consultare il proprio medico curante.

Bambini e farmaci

Foto | da Flickr di proimos

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail