Le paure fanno parte della crescita. Non bisogna temere le insicurezze dei bambini, ma anzi vanno rassicurati e incoraggiati. Non abbiate quindi alcun problema ad abbracciarlo una volta in più, non fatevi alcuno scrupolo e soprattutto non pensiate di incoraggiare le sue paure. Non è prendendolo in giro o mettendolo davanti ai suoi limiti che riuscire a farlo maturare.

Come tutti i bambini supererà certi ostacoli con il tempo. Si dice che i bimbi più coccolati siano un domani gli adulti più indipendenti, perché non si sono mai sentiti rifiutati da bambini. Ecco pensate sempre a queste parole. A me sono state dette al corso pre-parto e ancora oggi cerco di farne tesoro.

Esistono poi degli strumenti educativi che possono essere d’aiuto, come per esempio le fiabe. I libri sono sempre un ottimo modo per aiutare i bambini ad affrontare paure ma anche per imparare alcune lezioni di vita importanti: ecco Peppa Pig, la maialina più amata dai bambini di tutto il mondo, è in questo senso un’alleata di mamma e papà. La cosa migliore, però, è leggere insieme. Perché? Prima di tutto per ritagliare un momento piacevole con il proprio bimbo, magari la sera, prima della nanna, e poi perché insieme potrete dare un’interpretazione migliore alla storia. Paradossalmente le fiabe andrebbero più che raccontate che lette. Potete poi scegliere due strade: selezionare una storia che abbia come oggetto la paura del vostro bimbo (come quella del buio) o semplicemente un’avventura romantica. Il mattino dopo chiedetegli sempre se ha sognato qualcosa e di condividerlo con voi?

Foto | Pinterest

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Educazione Leggi tutto