Pannolini lavabili, come si lavano?

I pannolini lavabili per il neonato rappresentano una scelta ottima sia dal punto di vista igienico che economico ed ecologico. Ma come si devono lavare? Scopriamolo

Sono tante le mamme che si stanno orientando per l'acquisto dei pannolini lavabili e riutilizzabili per l'igiene dei loro bambini neonati. Questa scelta offre, in effetti, molteplici vantaggi. Ad esempio si risparmia garantendo al proprio bambino un ottimo ricambio comunque, si produce meno spazzatura e quindi i pannolini lavabili sono anche una soluzione green, inoltre le fibre naturali di questi indumenti producono meno irritazioni nel bambino. Inizialmente può apparire in salita dover "accumulare" i pannolini ad ogni cambio per poi lavarli in lavatrice anziché gettarli via, ma alla fine è solo una questione di organizzazione.

Pannolini-lavabili

Quanti pannolini occorrono per ogni bebè in base all'età? Procuratevi un bel corredo di almeno 20 pannolini ecologici per i primi sei mesi di vita del bebè, considerando che dovrà essere cambiato 8-10 volte al giorno (contate che il neonato allattato al seno evacua più spesso di uno nutrito con latte artificiale). Successivamente, fino ai 18 mesi circa, si scende a circa 5-6 cambi al giorno.

Quante lavatrici fare e quando, dunque? Per i primi mesi considerate circa un lavaggio a giorni alterni, per poi scendere a uno ogni due giorni. Per lavare i pannolini di fibra di cotone e di bambù (che sono i tessuti naturali con cui vengono realizzati i capi migliori, grazie al grande poter assorbente di questi filati), dovrete usare 1/4 di detersivo ecologico senza candeggina o sbiancanti, e neppure ammorbidenti, oppure un cucchiaio di bicarbonato di sodio purissimo.

Per quanto riguarda le temperature, considerate che per la pulizia in quanto tale bastano 40° C, ma se volete esser sicuri di "sterminare" i germi (ad esempio in caso il bebè abbia problemi intestinali con diarrea e infezioni urinarie), dovere salire a 60° C.

Ogni volta che cambiate il bebè dovete conservare il pannolino nell'apposito cesto (in cui metterete solo i pannolini usati), o secchiello con coperchio. Per eliminare le feci naturalmente usate la carta igienica e gettatele via nell'umido, quindi sciacquate il pannolino e riponetelo nel secchiello.

Per una migliore igiene potete mantenere i pannolini sporchi a mollo nel secchiello con un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Sempre per evitare la proliferazione di germi non lasciate i pannolini nel secchiello per più di tre giorni tra un lavaggio e l'altro.

Infine, per quanto riguarda i pannolini in fibra naturale nuovi, prima di farli indossare al bambino dovrete sottoporli almeno a 3-4 lavaggi in lavatrice a basse temperature per ammorbidire le fibre e renderle assorbenti. Tutto chiaro?

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail