Gravidanza, i valori normali degli ormoni femminili

In gravidanza è molto importante controllare i valori degli ormoni femminili, che sono anche quelli che permettono il regolare andamento della gestazione stessa e inducono il parto al momento giusto

Si scherza spesso e volentieri sul ruolo che gli ormoni femminili hanno in gravidanza nel favorire alcuni tipici sintomi e disturbi. Dalla nausea ai repentini cambi di umore, dalla libido che si "accende" fino alla continua stanchezza e alle tipiche "voglie" di cibi "strani". Si tratta di un modo popolare per circondare di considerazione affettuosa, ma anche ironica, la donna che affronti i cambiamenti del suo corpo nei nove mesi della dolce attesa.

Nella realtà fisiologica della gravidanza, però, le cose non sono così semplici, infatti gli ormoni femminili hanno davvero un ruolo centrale nel far principiare e procedere in modo regolare la gestazione umana, ma in un modo molto più complesso di quanto non immaginiamo.

Ormoni-femminili-gravidanza

La gravidanza, infatti, è un meraviglioso processo biologico naturale per il quale ogni donna è "programmata" fin dalla nascita, in cui entrano in gioco moltissimi fattori, e in cui ad "orchestrare" il tutto, e dirigere i "lavori", sono proprio gli ormoni, e questo fin dal concepimento. Vediamo quali sono i più importanti e quali sono i valori normali durante tutta la gestazione, da controllare attraverso semplici prelievi di sangue:

Beta estradiolo (17-beta-estradiolo o E2). Ormone estrogeno che aumenta in gravidanza perché vien prodotto non solo dalle ovaie ma anche dalla placenta. I valori normali in gravidanza sono i seguenti:


  • Primo trimestre: 100 - 5600 pg/ml
  • Secondo trimestre: 800 - 16600 pg/ml
  • Terzo trimestre: 4100 - 29900 pg/ml

Prolattina. Induce la lattazione pertanto aumenta moltissimo in gravidanza e allattamento. I valori normali fino al parto sono: 9.7 - 208.5 ng/ml

Beta HCG (Gonadotropina Corionica Umana), è l'ormone della gravidanza, che indica un avvenuto concepimento e e aumenta molto nei primi mesi di gravidanza per poi restare stabile fino al parto. I valori normali vanno da 12.8-77.5 della terza settimana ai 2535-68750 della 40ma, poco prima del parto

Progesterone. Ormone estrogeno importantissimo che viene prodotto dalle ovaie, dalle ghiandole surrenali e dalla placenta in gravidanza. La concentrazione di questo ormone cresce molto tra la 12ma e la 25ma settimana, poi si stabilizza fino alla 37ma settimana e infine decresce nelle ultime settimane prima del parto. Ecco i livelli normali:


  • Primo trimestre: valori compresi tra gli 11,2 ng/ml e i 90,0 ng/ml
  • Secondo trimestre: valori compresi tra i 25,6 ng/ml e gli 89,4 ng/ml
  • Terzo trimestre: valori compresi tra 48,4 ng/ml e 42,5 ng/ml

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail