Gli esercizi di lettura utili per i bambini della prima elementare

Come aiutare i bambini nell'apprendimento della lettura con gli esercizi adatti alla prima elementare


Durante la prima elementare i bambini imparano a leggere, e anche se l'avviamento alla lettura inizia già alla scuola materna, è soprattutto durante il cruciale primo anno della primaria che si acquisisce quest'abilità fondamentale, la base per l'apprendimento di tutte le altre materie.

Le tecniche didattiche che attualmente i maestri usano per insegnare ai bambini di 5-6 anni a familiarizzare con le sillabe e con le parole scritte sono tali per cui gli scolari si ritrovano a leggere speditamente già a metà anno scolastico, ma è necessario che facciano anche molta pratica.

Esercizi-lettura

Ovvero, che i bimbi facciano esercizio di lettura anche a casa e che soprattutto imparino fin da subito ad amare i libri. Per tale ragione è buona abitudine leggere ad alta voce ai bambini fiabe e racconti, fin da quando sono neonati, e acquistare per loro libri illustrati in cui il testo sia accompagnato da esplicativi disegni che stimolino nei piccoli il desiderio cdi scoprire cosa racconta la vicenda tanto ben raffigurata per immagini.

Ma quali sono i migliori esercizi da far fare a casa ai nostri bambini per aiutarli nell'apprendimento della lettura in modo che questa attività sia vissuta come un gioco piacevole e non come una "barba"? Dovete puntare sullo stimolo, sulla motivazione.

Un bambino impara a leggere soprattutto quando gli interessa davvero sapere cosa c'è scritto in un testo che gli vien proposto, altrimenti sarà per lui un esercizio privo di senso e lo farà controvoglia e male. Pertanto, tornando alle fiabe, leggete con lui, magari alterandovi, la fiaba che preferisce, che magari già conosce bene per avervela sentita raccontare tante volte.

Sarà una gioia per il bambino riuscire a leggerla finalmente per conto proprio. Su questa falsariga, procuratevi altri libri che possano andare a genio al bambino, ad esempio sugli animali, sui dinosauri, sulle fatine, oppure libri con le avventure dei loro personaggi tv preferiti (ad esempio Peppa Pig), perché avendo già familiarità con tali testi, ed essendo diversi da quelli scolastici, possono essere associati all'idea dello svago.

Intanto, giocando, divertendosi, il bambino li leggerà acquistando sicurezza, diremmo dimestichezza, con le parole scritte. L'esercizio, però deve essere regolare, costante, quindi create delle aspettative intorno all'"angolino" della lettura a casa, fatene un rito, un momento di complicità tra genitore e figlio.

Bastano anche solo 10 minuti al giorno, in cui, naturalmente, non ci siano altre distrazioni (ad esempio tv accesa o voi che ne frattempo controllate le e-mail al pc), 10 minuti di lettura di un libro bellissimo (devono esserci delle belle illustrazioni, questo è cruciale), che il bambino non veda l'ora di leggere. Non ci vuole altro, una volta che il vostro piccolo avrà iniziato ad amare i libri, procederà da solo e diventerà in breve un lettore accanito.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail