Fumare in gravidanza, i rischi per la salute del bambino

Fumare in gravidanza, quali sono i rischi che corre il bambino che portiamo in grembo se la futura mamma ha il vizio delle sigarette? Ecco cosa ci dice il Ministero della salute.

Fumare in gravidanza può mettere a rischio salute di mamma e bambino? Le future mamme che hanno il vizio di accendersi una o più sigaretta al giorno dovrebbero approfittare di questo momento per decidere di smettere di fumare: secondo quanto riportato dagli esperti e anche dal sito del Ministero della Salute, infatti, fumare in gravidanza mette a rischio la salute del piccolo che portiamo in grembo.

Sono diversi gli studi scientifici che hanno dimostrato come il tabagismo della madre durante la gravidanza può essere una delle cause di aborto spontaneo, di parto prematuro, di aumento della mortalità e morbilità perinatale e infantile. Altri studi hanno dimostrato che il fumo in gravidanza e anche il fumo in presenza di un neonato o negli ambienti in cui il neonato vive aumenta il rischio di sindrome di morte improvvisa del lattante, di basso peso alla nascita e di sindrome di astinenza da nicotina.

Altri studi hanno riscontrato anche collegamenti tra il fumo in gravidanza e un ritardo nella crescita cognitiva nell'infanzia, un rischio maggiore di infezioni respiratorie, asma e alterazioni in alcuni cromosomi fetali. Le mamme che fumano, poi, hanno meno latte e di minore qualità rispetto ad una mamma che non fuma.

Certo, spesso smettere di fumare è molto difficile, ma con l'aiuto di professionisti e valutando i rischi ai quali sottoponiamo la creatura che abbiamo in grembo è possibile dire addio alle sigarette. Almeno proviamoci!

Fumare in gravidanza

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail