Curare il raffreddore in gravidanza con rimedi naturali

Il raffreddore in gravidanza è un disturbo comune che si può alleviare anche solo con i rimedi naturali. Vediamo quali sono i più efficaci

Il raffreddore è una comune infezione stagionale provocata da virus (per la precisione della famiglia dei Rinovirus), che va a colpire il nasofaringe, ovvero il canale che collega i seni nasali alla gola.

In gravidanza, poiché le difese immunitarie si abbassano un pochino per ragioni ormonali, "beccarsi" un malanno da raffreddamento è piuttosto facile, e del resto, come sappiamo, il raffreddore è anche una delle infezioni più contagiose in assoluto. Basta il contatto con una persona infetta che parli, tossica o starnutisce vicino a noi per diventare facile bersaglio dei germi e ammalarci a nostra volta.

Raffreddore-gravidanza

I sintomi sono noti: naso tappato che cola, occhi che lacrimano, mal di testa, mal di gola, starnuti. Il raffreddore, a differenza dell'influenza, anche'essa malattia virale per la quale in gravidanza è consigliata la vaccinazione, non provoca febbre e non necessita di terapie specifiche perché passa da solo nel giro di una settimana.

Tuttavia, anche questa comune affezione alle prime vie respiratorie può dare complicanze, ad esempio trasformarsi in sinusite o otite, e quindi è sempre meglio cercare di prevenirla o di accelerare la guarigione con i rimedi naturali che fortifichino l'organismo attivando il sistema immunitario.

Tra le cure più indicate in dolce attesa ci sono quelle omeopatiche, del tutto prive di effetti collaterali, tra cui la specialità Oscillococcum, da assumersi sia in fase acuta che a scopo preventivo (in questo secondo caso basta una dose una volta alla settimana). Altri farmaci omeopatici utili contro il raffreddore in gravidanza sono:


  • Aconitum alla 9 CH (per bloccare l'infezione ai primi sintomi), da assumersi nella dose di 5 granuli orni 2-3 ore

  • Allium Cepa e Belladonna alla 9 CH (contro il raffreddore in fase acuta), per liberare le vie aeree, da assumersi nella dose di 5 granuli ogni 2-3 ore fino a miglioramento dei sintomi

Per decongestionare il naso tappato in gravidanza è meglio evitare di usare gli spray farmacologici e piuttosto ricorrere alle soluzioni saline e agli spray alle acque termali. Tra le cure fitoterapiche consigliate troviamo l'infuso di timo (3 tazze al giorno), con effetto fluidificante del muco e decongestionante, e il macerato glicerico di Ribes nigrum (50 gocce in mezzo bicchiere d'acqua tre volte al giorno), per potenziare il sistema immunitario e migliorare le resistenza al freddo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail