Bambini più simili al papà che alla mamma secondo il DNA

Secondo uno studio scientifico dal punto di vista del corredo genetico sembra che i figli prendano più dai papà che dalle mamme...

E' un duro colpo per tutte le mamme, ma dovranno farsene una ragione: i bambini somigliano di più ai loro padri. Ma come, direte voi mamme, ma se il mio bimbo è tutto il mio ritratto? In effetti non stiamo parlando di somiglianze fisiche, o non solo di quelle, ma del corredo genico con cui ogni bambino vien al mondo e che è mutuato da entrambi i genitori. Quando avviene il concepimento, infatti, il nascituro forma il suo DNA a partire dai cromosomi materni e paterni - 46 in tutto - contenuti nei gameti femminili e maschili.

Bambini-DNA-papa

Ebbene, se, quindi, in teoria l'apporto genetico di mamma e papà è lo stesso, secondo quanto scoperto dai ricercatori del North Carolina (sui topi di laboratorio), "l'uso" di tale patrimonio ereditario non è lo stesso nei figli. Infatti tendiamo ad utilizzare le varianti genetiche ereditate per via paterna in misura superiore a quelle ricevute per via materna.

In buona sostanza, il nostro DNA è più simile a quello del nostro padre biologico rispetto a quello materno, e questo vale sai per i maschi che per le femmine. A noi, in realtà, interessa poco sapere quali infinitesimali variazioni di un qualche gene che sovrintende chissà quali funzioni biologiche del nostro organismo sia di derivazione paterna, ma interessa molto gli scienziati soprattutto in merito alla Ricerca sulle cause delle malattie genetiche trasmesse per linea ereditaria, come spiega uno degli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Nature Genetics, il dottor Fernando Pardo-Manuel de Villena:

Questa scoperta apre le porte a una nuova zona di esplorazione nella genetica umana. Sappiamo che ci sono 95 geni sottoposti a imprinting, nei quali l'espressione di un gene (o di un gruppo) dipende da un tratto del genoma che proviene solo dal genitore maschio o solo dalla femmina. Ora sappiamo che oltre a questi ci sono migliaia di altri geni che possono avere caratteristiche legate a un solo genitore

La scoperta, quindi, che può farci sorridere e scherzarci su, forse permetterà di perfezionare la diagnostica prenatale aprendo le strade ad un possibile intervento di "correzione" genica in caso di malattie ereditarie.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Via |adnkronos.com

  • shares
  • Mail