Seguici su

Crescita

Le orecchie e sventola non vanno corrette, rendono i bambini più simpatici

Se il vostro bimbo soffre per il complesso delle orecchie a sventola rincuoratelo: per gli altri questo “difetto” lo rende solo più simpatico e sveglio. Parola di chirurgo plastico…

Davvero le orecchie a sventola sono un “difetto” estetico da correggere il prima possibile, ovvero fin da bambini? O piuttosto non si tratta di una caratteristica anatomica che, lungi dal costituire un problema, può invece trasformarsi in un vantaggio?

Padiglioni auricolari che sporgono dalla testa invece che rimanere aderenti al cranio sono molto comuni, e sebbene per chi ne sia “portatore” possano essere percepiti come sgradevoli alla vista, difficilmente lo sono per chi guarda.

Al contrario, orecchie a sventola nei bambini e nelle bambine sono ben lungi dall’essere interpretate come un difetto o come un tratto negativo, anche dagli altri bambini. A dirlo non siamo noi ma qualcuno che oltre ad essere molto più autorevole, lo è anche in modo del tutto disinteressato, trattandosi di Ralph Litschel, chirurgo plastico dell’Ospedale cantonale di San Gallo in Svizzera.

Il medico, specializzato anche in otoplastica (chirurgia correttiva delle orecchie), sostiene che i bambini con le orecchie e sventola appaiono agli occhi altrui come più simpatici e svegli degli altri. Bimbi con una marcia in più, insomma.

Per giungere alle sue conclusioni, il dottor Litschel e altri studiosi hanno fatto un piccolo esperimento. Dopo aver selezionato un campione di 20 bambini e ragazzi tra i 5 e i 19 anni con le orecchie a sventola, in attesa di un intervento di otoplastica, li hanno fotografati. Di ogni immagine hanno però creato un doppione modificato con il photoshop in modo che il difetto risultasse già corretto.

Successivamente tutte le immagini sono state fatte visionare ad un campione di 20 volontari. Dei partecipanti sono state rilevate le reazioni non verbali (ad esempio del movimento degli occhi) alla vista delle foto, e richieste della valutazioni sulla personalità dei bambini ritratti.

Quel che è emerso era che i volontari sono riamasti più a lungo a fissare le immagini non ritoccate, ma soprattutto le hanno valutate con più positività. Nello specifico alle orecchie a sventola sono state associate qualità come la simpatia e l’intelligenza.

Le orecchie sporgenti catturano lo sguardo, ma non necessariamente l’immaginazione in modo negativo

Ha spiegato l’esperto. E se lo dice un chirurgo plastico… Morale della favola: se il vostro bambino ha le orecchie a sventola non preoccupatevi che possa diventare un complesso, al contrario, aiutatelo ad apprezzare questa sua caratteristica fisica come un pregio, e se proprio i padiglioni auricolari sono tanti grandi e vistosi… non resta che guardare Dumbo tutti insieme!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Via | salute.agi.it

Leggi anche

donna che sorride donna che sorride
Scuola2 giorni ago

Gestire la routine mattutina: consigli per partire bene

Gestire la routine mattutina in modo efficace può fare la differenza nella qualità della giornata. La routine mattutina è un...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola4 giorni ago

Come affrontare l’ansia da separazione all’asilo

Ecco qualche strategia per affrontare l’ansia da separazione all’asilo. L’ansia da separazione è un problema comune che molti bambini affrontano...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola1 settimana ago

Prepararsi al primo giorno di scuola: una guida per le mamme

Il primo giorno di scuola è un momento emozionante e significativo nella vita di un bambino. Ecco come prepararsi! È...

mamma bambina libro mamma bambina libro
Scuola1 settimana ago

Incoraggiare la lettura a casa: consigli per i genitori

Leggere a casa può aiutare i bambini a sviluppare competenze linguistiche, cognitive e sociali. La lettura è un’attività fondamentale per...

mensa scolastica mensa scolastica
Scuola2 settimane ago

Intolleranze alimentari e mensa scolastica: una guida

Le intolleranze alimentari sono diventate sempre più comuni negli ultimi anni, ecco come affrontarle. Le intolleranze alimentari possono essere particolarmente...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Il ruolo dei genitori nei compiti a casa: trovare un equilibrio

I compiti a casa sono una parte essenziale di ogni studente, ecco come trovare un equilibrio con i genitori. Svolgendo...

Studenti Studenti
Scuola2 settimane ago

Scegliere l’abbigliamento scolastico: comodità e stile

Scegliere l’abbigliamento scolastico giusto è una questione di equilibrio tra comodità e stile. L’abbigliamento scolastico è un aspetto importante della...

bullismo bullismo
Scuola3 settimane ago

Affrontare il bullismo a scuola: consigli per i genitori

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli pratici per i genitori che desiderano affrontare il bullismo. Il bullismo è un problema...

bambino fa merenda bambino fa merenda
Scuola3 settimane ago

La merenda perfetta per la scuola: idee sane e gustose

La merenda perfetta per la scuola dovrebbe essere sana, gustosa e nutriente. Ecco qualche idea! La merenda è un momento...

Bambina a scuola Bambina a scuola
Scuola3 settimane ago

Navigare nella scelta della prima scuola: consigli per i genitori

La scelta della prima scuola per il proprio figlio è un processo importante, ecco qualche consiglio. La scelta della prima...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola4 settimane ago

La comunicazione efficace tra genitori e scuola

In questo articolo, esploreremo l’importanza della comunicazione tra genitori e scuola e forniremo suggerimenti su come migliorarla. La comunicazione efficace...

Ragazza che studia al computer Ragazza che studia al computer
Scuola4 settimane ago

Organizzare lo studio a casa: tecniche e consigli

Organizzare lo studio a casa richiede pianificazione e adozione di tecniche efficaci. Ecco qualche consiglio! Organizzare lo studio a casa...