Bambini troppo tempo davanti ad uno schermo, una media di 6 ore a testa

I nostri piccoli trascorrono in media sei ore al giorno incollati ad uno schermo, tra tv, smarthphone e tablet. Una tendenza in crescita che ci deve far riflettere

Dai 5 ai 16 anni i nostri bambini trascorrono una media di sei ore al giorno con gli occhi incollati ad uno schermo, sia esso quello del televisore, di un pc o di uno smartphone. Si tratta di un trend che, come facilmente intuibile, è cominciato 20 anni fa e sembra in costante progresso. Troppe sollecitazioni tecnologiche per i nostri piccoli?

Rispetto al 1995 il tempo che i minori passano davanti ad uno schermo è raddoppiato, e questo perché se in passato, televisore a parte, non c'erano altri schermi da guardare, visto che i personal computer erano ancora poco diffusi nella case e iPhone, smarthone e tablet non esistevano, oggi i dispositivi multimediali si moltiplicano e ogni famiglia ne ha diversi a disposizione.

Bambini-davanti-schermo

Intervenine, poi, il marketing, perché le App gratuite destinate ai bambini aumentano, i videogames sono sempre più accattivanti e finiscono per attrarre come calamite anche gli adulti (che si ritrovano a gareggiare con i proprio figli, sovente per ore), e i social networks, con le loro "piazze " virtuali, forniscono un passatempo sempre a disposizione e irresistibile.

Anche se la media, come rilevato da una ricerca della britannica Childwise, è di sei ore al giorno per i minori fino ai 16 anni, è chiaro che un adolescente trascorrerà davanti ad uno schermo, interagendo con esso, più tempo di un bambino di otto anni (8 ore contro 4), e che probabilmente se il secondo sarà ancora, soprattutto, attratto dalla televisione, il primo userà più spesso tablet, pc, smartphone e forse videogames (soprattutto se maschietto).

Tutto questo non è tanto pericoloso di per sé, anche se ancora non sono note con precisione le conseguenze della massiccia esposizione elettromagnetica sul corpo umano in crescita, quanto per il cambio di abitudini che comporta.

Bambini e ragazzi sempre più isolati nel proprio mondo virtuale, sempre più sedentari, distolti da altri passatempi più salutari come i giochi all'aria aperta e la lettura, incapaci di concentrarsi sufficientemente su un singolo compito bombardati come sono da continui stimoli visivi e sonori.

E' tempo di regolamentare il tempo che i minori trascorrono davanti agli schermi, e per arrivare a questo è necessario che in primis siano gli adulti a dare il buon esempio. Anche noi grandi, infatti, siamo troppo distratti dal continuo controllare i messaggi sul cellulare o i like ai nostri post su FB, anche noi trascorriamo troppo tempo davanti ad uno schermo.

Provate un bell'esperimento: almeno durante i pasti i famiglia spegnete tutto: smartphone, cellulari, televisore. Provate a comunicare. Con la voce, guardandovi in faccia, e non attraverso uno schermo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Via | bbc.com

  • shares
  • Mail