5 consigli per andare felici all’asilo

L’inserimento alla scuola materna è un momento delicato e fondamentale nella vita di bambino. Ecco i consigli per viverlo serenamente.

Andare felici all’asilo per alcuni bambini è istintivo, per altri è decisamente più complicato. È un passaggio importante, di crescita e di autonomia. Non solo per il piccolino, ma anche per la mamma e per il papà che devono scegliere una struttura qualificata e accompagnare il loro piccolino in società. Abbiamo quindi raccolto 5 consigli dall’ultimo libro di Ilaria Sacchetti, una giovane autrice che da mamma parla alle mamme.

andare-asilo

Dopo il successo di E ora togliamo il pannolino?, ha appena esordito con un nuovo libretto denso di suggerimenti sull’inserimento intitolato E ora andiamo felici all’asilo? ( che potete trovare qui).


  • Usare l’immaginazione. Qualche mese prima dell’inizio della scuola dovete incominciare a parlare al bambino della materna. Dovete descrivere la scuola, raccontare delle storie sulle attività (assolutamente fantastiche) che il piccolo fare. Potreste anche disegnarlo insieme.
  • Rendere l’asilo un gioco. Come si fa? Dovrete comprare un corredino per la scuola, per esempio lo zainetto, il quaderno o un grembiulino. Fatevi aiutare dal bambino nella scelta e magari lasciate che inizi a giocare con questo materiale, prima del tempo.
  • Create una routine. L’asilo deve essere inserito in una routine, affinché ci sia una sorta di rito del distacco dolce.
  • Ritagliate del tempo per stare solo con lui o lei. È molto importante che i genitori, in questa fase, siano più affettuosi. Il bimbo non è un pacco da parcheggiare alla materna e non deve sentirsi tale. Quindi coccole extra e soprattutto fatelo sentire importante.
  • Fatevi raccontare la sua giornata.

Questo e molto altro lo trovate nel testo E ora andiamo felici all’asilo? Che vi aiuterà anche a gestire il rientro alla materna dopo le vacanze e come capire quali siano i segnali di una grave insoddisfazione, ovviamente sempre attraverso la penna delicata e “materna” di Ilaria Sacchetti”.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail